Furto di energia elettrica a Frattamaggiore, due arrestati



furto frattamaggi0ore

Frattamaggiore, arrestati due imprenditori per furto aggravato di energia elettrica ai danni di Enel SPA. La scoperta della Guardia di Finanza…

Mattinata dura per due imprenditori di Frattamaggiore, comune a Nord di Napoli, arrestati in flagranza di reato dai Finanzieri del comando provinciale di Napoli. L’accusa? Furto aggravato di energia elettrica ai danni di Enel Spa.

Le accuse ai due imprenditori sono derivate da quotidiane attività info-investigative della Guardia di Finanza sul territorio, per contrastare tutti quei comportamenti che minano la sana concorrenza tra gli operatori che rispettano le regole di mercato. In particolare si tratta del titolare di una pasticceria e il titolare di un bar-caffetteria.

I finanzieri del gruppo di Afragola, a seguito di un intervento presso i laboratori delle due attività, hanno riscontrato la presenza di un grosso magnete al di sopra dei misuratori di energia elettrica delle rispettive aziende.

Grazie all’intervento dei tecnici specializzati dell’Enel, è stato possibile constatare che la pasticceria aveva realizzato un risparmio di spesa dell’89%, circa 31.000 euro in 5 anni; al contempo, il bar-caffetteria aveva ottenuto un risparmio del 67%, circa 12.000 euro negli ultimi due anni. Risparmi avvenuti nonostante al regolare utilizzo dei macchinari per l’attività dell’azienda.

I due imprenditori accusati sono stati posti agli arresti domiciliari. Nello specifico, il responsabile della pasticceria è stato giudicato in direttissima e condannato a 10 mesi di reclusione. Il secondo imprenditore è in attesa di giudizio.

 

 

Leggi anche