Pioggia di critiche a Jovanotti, l’artista si spiega agli studenti della Federico II



Pioggia di critiche

Continua la pioggia di critiche nei confronti di Jovanotti; l’artista sceglie di chiarire l’equivoco durante l’incontro con gli studenti della Federico II

Passano i giorni ma non le polemiche; stiamo parlando delle equivoche dichiarazioni rilasciate da Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, presso l’Università degli Studi di Firenze, appena tre giorni fa. E’ una vera e propria pioggia di critiche quella che ha coinvolto il rapper negli ultimi giorni, reo di aver asserito che lavorare gratis fosse cosa buona e giusta, poiché in grado di formare l’individuo.

Bagno di folla per Jova al suo arrivo in facoltà, ma ad attenderlo anche uno striscione, tutt’altro che accogliente e strettamente connesso al misunderstanding di Firenze: E’ per te il cachet del concerto, è per te che tanto già sei esperto. Non lavoriamo gratis.” Parole mal interpretate, quelle di uno dei rapper e cantanti più noti del panorama italiano, che peraltro aveva già palesato il suo dispiacere attraverso la pagina Facebook ufficiale: “Ora va bene tutto, ma io di passare come quello che oggi avrebbe detto che è giusto lavorare gratis non ne ho nessuna intenzione, per il semplice fatto che non l’ho detto e non lo penso.” Quale occasione migliore per difendersi dalla pioggia di critiche piombategli addosso, forse ingiustamente, se non l’incontro con gli studenti dell’ateneo federiciano?

Nel video seguente, Jovanotti fa il punto su quelle da lui stesso definite le ‘strumentalizzate dichiarazioni’ di Firenze:

 

Per una panoramica completa sull’incontro con gli studenti dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, clicca nel link seguente: https://napoli.zon.it/pp/jovanotti-alla-federico-ii-lartista-si-racconta-agli-studenti/

Leggi anche