Pino Daniele, la sentenza dei medici sulle cause del decesso

Pino Daniele

Pino Daniele, la stella che ha scelto di lasciar Napoli per volare in cieli più lontani. Oggi, a circa 6 mesi dalla sua morte, i medici fanno chiarezza sulle cause del decesso

Oggi è sabato, domani non si va a scuola. No, oggi è sabato ed è il giorno della verità, quello in cui finalmente si fa chiarezza sulla causa mortis di uno dei cantanti più amati del panorama italiano: il nostro Pino Daniele, figlio di Napoli e della sua gente, di Pulcinella, del mare di Posillipo, della tazzulella e’ cafè e del blues.

Oggi è sabato e i medici legali nominati dal pubblico ministero, che hanno finito gli accertamenti sulla sua morte, scrivono che quello che è successo il 4 gennaio scorso è un decadimento della funzione cardiaca che nessuno avrebbe potuto frenare.

Lo stesso cantante era consapevole della pericolisità del viaggio che da Grosseto lo avrebbe condotto a Roma, ma non vi fu verso di convincerlo del contrario. Pino era testardo e decise di partire ugualmente per ricevere un consulto dal suo medico di fiducia che gli aveva però consigliato di andare al pronto soccorso più vicino.  Nessuno, tuttavia, è oggi in grado di dirci se un intervento appropriato e tempestivo, avrebbe potuto salvarlo.