Pari bugiardo al San Paolo: gli azzurri pareggiano con la Roma. LE PAGELLE

pari bugiardo
Per l'immagine si ringrazia La Repubblica

Il Napoli pareggia al San Paolo contro una Roma tutt’altro che entusiasmante. Pari bugiardo e di nuovo meno 6 dalla Juve…

Ospina: 6 Buona Prestazione dell’estremo difensore azzurro, che compie due ottime uscite e comanda la difesa. Nulla può sulla rocambolesca rete di El Shaarawy, che porterà al vantaggio della formazione ospite.

Hysaj: 4,5 Male l’albanese: il numero 23 azzurro soffre la velocità del 92 giallorosso, che lo supera in scioltezza per buona parte della gara. Praticamente nullo il suo apporto in fase offensiva.

Albiol: 6 solita buona prestazione per il centrale spagnolo, che compie un salvataggio provvidenziale evitando il 2-0. Prova a impostare la manovra azzurra con i suoi lanci lunghi, ma poco spingono i vari Hysaj e Rui, che faticano a trovare spazio su entrambe le fasce.
Koulibaly: 6 cuore, gamba e polmoni per il gigante senegalese, che si invola verso la trequarti avversaria suonando la carica. Fatica su Dzeko, che non è certo un avversario semplice da tenere, visti i centimetri del serbo, abile nel mantenere palla e insuperabile sul gioco aereo.

Rui: 5 Prova a riscattarsi dalla brutta prestazione di Parigi offrendo spunti offensivi interessanti, ma è spesso impreciso e frettoloso nel concludere la manovra. Buoni gli uno-due con Fabian Ruiz, ma ora più che mai il Napoli sembra bisognoso di riabbracciare il miglior Ghoulam della passata stagione.

Allan: 7 Instancabile, onnipresente, propositivo. Difficile assegnargli un voto che non sia una piena sufficienza. Ancora una volta tra i migliori.

Hamsik: 5,5 Festeggia, non nel migliore dei modi, l’ennesimo record con la maglia azzurra. Marekiaro appare stanco ed affatico dopo l’ottima prestazione col PSG e poco si fa vedere questa sera in fase di impostazione.

Fabian Ruiz: 7  Formidabile la sua serpentina ad avvio di gara: ne stende tre e poi la passa ad Insigne, che si fa anticipare da Manolas. Corre tra centrocampo e fascia sinistra e crea tanto con cambi di gioco interessanti per Callejon. Il migliore dei suoi.

Callejon: 6,5 Un lottatore instancabile, pronto a sacrificarsi tra fase offensiva e difensiva durante tutto il corso della gara. Suo l’assist a Mertens per il pareggio azzurro al novantesimo.

Milik: 5 Tante le palle gol pervenute al polacco, che arriva sempre con leggero ritardo sul pallone. Bravi Manolas e Jesus su di lui, ma poco riesce a far valere i centimetri sul gioco aereo. Mertens 6,5 – entra e semina il panico tra i difensori giallorossi, che rimediano due ammonizioni pesanti in dieci minuti. Sua la rete del pareggio, sintomo di uno spiccato fiuto del gol.

Insigne: 5,5 Quello di stasera è stato forse il peggior insigne di questo avvio di campionato. Sprecone sotto porta, meno ispirato del solito: senza le sue giocate il Napoli fatica a trovare la via del gol.

Ancelotti: 6 Formazione da rivedere dopo il pari di Parigi, con i due centrali difensivi in visibile affanno sulle giocate veloci degli avversari. Le sostituzioni a gara in corso gli danno ragione, confermando le sue spiccate capacità di lettura e di reinterpretazione.