20 Giugno 2022

Municipalità senza assessori a Napoli: aperta un’inchiesta

Municipalità senza assessori a Napoli

Municipalità senza assessori a Napoli da otto mesi: la Procura ha aperto un’inchiesta sulle mancate nomine degli assessori delle Municipalità

Municipalità senza assessori a Napoli: a otto mesi dalle elezioni comunali, avvenute nell’ottobre 2021, solo le Municipalità I di San Giovanni a Teduccio e la VI di Ponticelli hanno nominato le giunte. Le altre otto rimanenti ancora non hanno una gerarchia ufficiale.

La Procura della Repubblica di Napoli ha aperto un’inchiesta per rifiuto di atti d’ufficio. Il caso è stato affidato nello specifico al sostituto procuratore Immacolata Sica.

L’inchiesta è stata sollecitata dall’esposto del difensore civico della Regione Campania, Giuseppe Fortunato, che da diversi giorni aveva denunciato il grave impasse politico-amministrativo delle Municipalità di Napoli.

Verso fine aprile, Fortunato aveva tentato di risolvere la situazione, nominando un commissario ad acta, ma l’atto era passato nelle mani del Comune, per essere poi annullato dal Tar.

Allora, il difensore civico della Regione Campania aveva lanciato un appello ai cittadini napoletani, comunicando:

– la possibilità di ogni Cittadino interessato a segnalare le disfunzioni relative alla mancata nomina degli assessori municipali che ha comportato la richiesta di rimozione dei Presidenti di Municipalità;

– le date fissate per gli esami congiunti con i Presidenti, ai sensi della legge regionale 23 del 1978, sono mercoledì 22 e giovedì 23 giugno, come da inviti già trasmessi agli stessi;

– le responsabilità correlate a omissione in corso nelle nomine sotto profili penali, civili, erariali; la Procura della Repubblica di Napoli ha aperto procedimento penale per omissione di atti di ufficio a seguito di inadempienza dei Presidenti di Municipalità dopo i formali inviti di questo Difensore Civico.

Siamo a giugno e lo stallo politico è rimasto irrisolto e sta per diventare un fatto di rilevanza penale. Nei prossimi giorni, i presidenti delle Municipalità senza assessori a Napoli potrebbero essere convocati e ascoltati a uno a uno, per capire i motivi per cui ancora non sono stati trovati accordi sulle spartizioni degli assessori locali.

Pare che una delle ragioni per le quali non si riesce a giungere a un accordo sia l’aumento di stipendio previsto per gli assessori locali, fino a 4000 euro al mese, che fa gola a molti.

Nel frattempo, il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha lanciato un ultimatum ai dieci parlamentini con una lettera firmata 14 giugno: se entro 15 giorni non verranno nominati i nuovi assessori, si avvarrà dei poteri sostitutivi e nominerà egli stesso gli assessori locali.

Ma come ha raccontato a Napoli Today il consigliere d’opposizione nella Quinta Municipalità, Salvatore Pace, è molto probabile che la questione venga rimandata alla fine dell’estate, verso settembre/ottobre, e cioè a un anno dal rinnovo del voto:

“Le 13 liste non rispondono a lui (al Sindaco Manfredi), ciascuno risponde al proprio ‘capobastone’, e finché non decidono i capibastone non ci si muove.”

Atra fonte: Fanpage.it

Potrebbe interessarti leggere anche : Elezioni Amministrative 2021 Napoli: i risultati alle Municipalità

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Attualità, Politica, Sport, Istruzione, Sanità, Cultura, Eventi e Spettacoli e tante altre curiosità seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli Zon e lascia un like : CLICCA QUI