16 Novembre 2022

Mondiali Qatar, lo spot di Pantone contro l’omofobia

Una bandiera a strisce bianche contro l'intolleranza mostrate dalle autorità verso l'omosessualità

mondiali qatar

I Mondiali in Qatar del 2022 sono prossimi al loro inizio. L’evento è stato già soggetto a numerose critiche a causa della morte degli operai che hanno preso parte ai preparativi per il mondiale. Si tratta di oltre 6.500 persone; di queste 2.700 sono indiane, 1.600 nepalesi, circa 1000 bengalesi e il resto pakistane e srilankesi. Inoltre, il Qatar è tristemente conosciuto per la sua intolleranza verso l’omosessualità, “condannata” anche dal regolamento ufficiale diffuso dallo Stato.

Proprio per questo motivo Pantone, in collaborazione con Stop Homophobia ha lanciato una bandiera arcobaleno i cui colori sono stati sostituiti dai codici corrispondenti dal loro catalogo. In questo modo le persone appartenenti alla comunità LGBT non rischiano di diventare il bersaglio delle autorità del Qatar.

Mondiali Qatar, cosa dice lo spot

Calcio, uno sport che combina gioia, tolleranza, fraternità e tutti i più grandi valori universali… Be’ non proprio tutti. Nel 2022, le autorità del Paese ospitante il più grande evento calcistico del mondo dichiarano che sono pronte a confiscare le bandiere LGBT nello e attorno agli stadi.

Sì, nel 2022 ci sono ancora Paesi dove l’omosessualità è un crimine punibile con la carcerazione o addirittura con la pena di morte. Oggi, il 30% di francesi afferma che è pronto a boicottare l’evento. E per le milioni di persone che saranno lì, cosa faremo? Pantone e Stop Homophobia presentano Colors of Love, una versione della bandiera arcobaleno dove ogni colore è stato rimpiazzato dal codice corrispondente al catalogo Pantone.

Ciò rende impossibile per le autorità riconoscere i celebri colori della bandiera arcobaleno ma rende possibile esprimere la gioia un po’ più liberamente ma soprattutto di portare i colori in alto per il mondo”.