Marano, lite tra fratelli in tragedia: Antonio ucciso a coltellate



travolto marano
villaclarablog.it

Tragedia a Marano, una lite familiare culmina con un omicidio: Antonio accoltellato e ucciso dal fratello

MARANO – È accaduta questa notte, nel Comune di Marano, la violenta lite finita in tragedia fra due fratelli, Antonio e Catrese Capuozzo.

La vittima è Antonio, meccanico di 45 anni, colpito mortalmente con cinque fendenti al torace. A provocare le ferite, che gli saranno fatali, il fratello Castrese, 49enne autista di bus turistici, già noto alle forze dell’ordine.

Sul luogo della tragedia, Via Sconditi, sono intervenuti i sanitari del 118 e i Carabinieri, avvertiti dalla moglie della vittima.

Purtroppo per Antonio non c’è stato nulla da fare. All’arrivo del personale medico, il 45enne era già deceduto: è stato possibile solamene constatarne il decesso.

Il 49enne, che non si era mosso dal luogo del delitto, è stato prontamente tratto in arresto dai Carabinieri. L’uomo, tuttavia, risultava ferito al capo a causa della colluttazione con il fratello. Probabilmente, Antonio ha sferrato un colpo con un bastone di ferro nel tentativo di difendersi.

Castrese, trasportato all’ospedale di Pozzuoli, ha ricevuto le cure necessarie per la ferita lacero contusa alla testa ed è stato dimesso con una prognosi di 8 giorni.

Ritrovata dai Carabinieri l’arma del delitto – un coltello a serramanico con lama di circa 10 cm – e sottoposta a sequestro. La salma è stata trasportata al Secondo Policlinico di Napoli per l’esame autoptico.

Le indagini, attualmente in corso, dovranno delineare il movente dell’omicidio e la dinamica. L’ipotesi più accreditata è quella di natura economica.

SEGUICI SU FACEBOOK, CLICCA QUI.

Leggi anche