Il boss Franco Casillo libero per l’emergenza Coronavirus

franco casillo

Il boss Franco Casillo, detto «’a vurzella» è libero per l’emergenza Coronavirus. Oggi è sorvegliato speciale; temono possa ritornare all’attacco

Dopo la scarcerazione anticipata di Patrizio Bosti, uno dei boss più potenti dell’Alleanza di Secondigliano, adesso è libertà anche per Franco Casillo.

Il boss deteneva la piazza di spaccio più importante in quel di Boscoreale.

Franco Casillo, fonte Il Mattino

Noto per atti di camorra e omicidio, il 47enne è alleato dei clan di provincia e dei quartieri dello spaccio sul territorio campano.

Casillo è ritenuto un uomo potente e, stando a quanto riportato da Il Mattino, era riuscito ad investire dieci milioni di euro per la costruzione di un quartiere a Caserta.

Inoltre “arruolava” un gruppo di minorenni per spaccio; un boss capace di corrompere anche le forze dell’ordine, offrendo un contributo economico importante.

Franco Casillo, grazie al grazie al decreto cura Italia, ha ottenuto la liberazione anticipata prevista dal decreto legge per l’emergenza Covid-19.

Sarebbe dovuto rimanere in carcere  meno di diciotto mesi. Adesso il boss napoletano è sotto stretta sorveglianza con norme speciali da rispettare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: “PEDOFILI ADESCAVANO RAGAZZINI OFFRENDOGLI BIRRE E SIGARETTE, ARRESTATI” 

Resta sempre aggiornato con Napoli.Zon per non perderti tutte le notizie: Cronaca, Politica, Eventi, Attualità, Sport, SSC NAPOLI, Cultura. Seguici su Facebook: (clicca qui)