Uomo trovato senza vita nella sua abitazione: ipotesi suicidio

suicidio

Uomo trovato morto nella sua abitazione. Sul suo corpo erano presenti ferite da taglio. Si ipotizza un suicidio

È successo a Castel di Sasso, in provincia di Caserta. Un uomo, 40enne e in stato depressivo, è stato ritrovato senza vita nella sua abitazione. Sul suo corpo erano presenti numerose ferite da taglio, precisamente alla gola e al torace, e ciò farebbe pensare ad un suicidio.

Il cadavere, nel frattempo, è stato rinvenuto dai genitori che sono stati avvisati dal 118 dell’accaduto. Restano ancora sconosciuti i motivi che hanno portato al compimento del folle gesto. Intanto sul posto i carabinieri locali hanno avviato le indagini, mentre sarà disposta un’autopsia del corpo.

In Italia i morti per suicidio sono oltre 4.000 ogni anno. Queste stime a grandi linee segnalano un decesso per suicidio ogni 40 secondi e un tentativo di suicidio ogni 3 secondi. I tentativi di suicidio, infatti, sono da 10 a 20 volte superiori al numero dei suicidi portati a termine.

Purtroppo, i suicidi ed i tentativi non si sono arrestati neanche durante il lungo periodo di isolamento, causato per il Covid- 19. Non solo, il ritorno verso la normalità incide fortemente sui soggetti depressi. Anche in questo caso si può ipotizzare che ciò abbia contribuito alla tragedia.