17 Gennaio 2023

Sant’Antimo in lutto, Raffaele stroncato da un infarto

Sant'Antimo in lutto per la morte del giovane Raffaele, stroncato da un infarto nella notte. Lavorava al supermercato MD della zona

Sant'Antimo, addio a Raffaele Coppola

La comunità di Sant’Antimo, zona-nord di Napoli, piange la prematura scomparsa di Raffaele Coppola. Il giovane – 41 anni circa – sarebbe stato stroncato da un infarto a casa, nel cuore della notte, mentre dormiva. Stando a quanto raccolto in queste ultime ore, ad accorgersi del suo decesso è stato il fratello. Il 41enne, di recente, si sarebbe recato all’ospedale di Giugliano in Campania per dei dolori al torace e uno stato di malessere. Dopo i dovuti controlli effettuati presso il nosocomio giuglianese, Raffaele è tornato a casa.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 che, purtroppo, non hanno potuto far altro che constatare il decesso. La corsa all’ospedale più vicino si sarebbe dunque rivelata vana, in quanto il cuore di Raffaele aveva già smesso di battere. Il ragazzo lavorava al supermercato MD di via Caravaggio a Sant’Antimo ed era molto conosciuto in paese. Tanti i messaggi di cordoglio da parte di amici e conoscenti.

“Mi dispiace tantissimo. E’ andato via un grande amico, sincero e dotato di grande umiltà e professionalità, Rimarrai sempre nel mio cuore“, scrive Antonella su Facebook. Poi il messaggio di Rosaria: “Non ci sono parole. Lello sarai ricordato per la sua gentilezza, il tuo essere un bravo ragazzo, oggi credo che tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di averti conosciuto , siamo tristi nell apprendere questa notizia… Che Dio ti accolga sotto al suo manto”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: “PALMA CAMPANIA, PICCHIA LA MOGLIE A CALCI E PUGNI. LEI CHIAMA I SOCCORSI