17 Novembre 2022

Salmonella a Caserta, bambino contagiato: wrustel ritirati dal mercato

Un bambino è stato colto dalla Salmonella a Caserta dopo aver mangiato dei wrustel. Il prodotto è stato ritirato dal mercato

salmonella a caserta

 SALMONELLA A CASERTA – E’ una notizia che ha lasciato tutti con il fiato sospeso e oggi è arrivata la conferma che nessuno voleva. E’ staro ritirata dal mercato una campionatura di wurstel a causa della tossinfezione alimentare.

Il 15 novembre è stato diramato dall’Asl di Caserta l’avviso di allerta alimentare: c’era stata un’indagine epidemiologica su un bambino di soli 10 anni con diversi sintomi sospetti: febbre, nausea, vomito, diarrea e dolori addominali.

L’Asl ha attivato il protocollo per il ritiro e il richiamo del prodotto alimentare: si tratta di wurstel Lecock di pollo e tacchino ‘Scarlino “in confezione da 10 unita da 100 grammi cadauna con lotto/scadenza 02/03/23 L1, prodotto dal Salumificio Scarlino srl di Taurisano (LE) e distribuito in molti esercizi di vendita nel territorio della Campania e della provincia di Caserta” si legge sul comunicato dell’Azienda sanitaria.

Ad ogni modo, stando alle informazioni date dagli esperti, il personale sanitario è stato già allertato per eseguire tutti i controlli del caso presso tutti i maggiori punti vendita dove il prodotto in questione è stato commercializzato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE LA SEGUENTE N O T I Z I A: Uomo dà fuoco alla moglie: ha ustioni su tutto il corpo