4 Gennaio 2023

Saldi, da domani i primi sconti invernali del 2023

Preferiti i negozi fisici a quelli online. Al centro si spenderà di più che al Nord e al Sud

inizio saldi invernali 2023

Da domani 5 gennaio inizieranno i primi saldi del 2023, il primo appuntamento dell’anno all’insegna degli sconti e delle offerte. Il sondaggio Fismo, la federazione dei negozi specializzati in moda di Confesercenti, da Ipsos, ha individuato, su un campione di 800 consumatori, che l’89% dei consumatori che parteciperanno ai saldi acquisterà uno o più prodotti presso un punto vendita fisico, mentre il 59% si rivolgerà all’online. I negozi sono preferiti soprattutto da over35 (90%) e al Centro (92%). Nonostante la concorrenze dei siti web, quindi, le persone sono più propense ad acquistare in negozi fisici.

Sempre dal sondaggio emerge un forte l’interesse da parte dei consumatori: il 72% si dichiara interessato ad acquistare almeno un capo in saldo, per un budget medio di circa 160 euro a persona mentre circa la restante percentuale valuterà quanto spendere dalle offerte. Nonostante la media di 160 euro, è al Centro che si spenderà di più (216 euro circa) mentre nel Nord e nel Sud il budget si abbassa sensibilmente (rispettivamente 148 e 147 euro). A spendere di più saranno inoltre gli uomini, in particolare gli over35.

I saldi sono già cominciati in alcune regioni di Italia: il 2 gennaio hanno iniziato Basilicata e Sicilia, mentre ieri la Valle d’Aosta.

Leggi anche: “Bari, mezzi pubblici quasi gratuiti: abbonamento a 20 euro annuali”.