15 Giugno 2022

Rahhal Amarri, da Castel Volturno la colletta per il rimpatrio della salma

rahhal amarri castel volturno

Castel Volturno risponde così a Rahhal Amarri, il 42enne che ha perso la vita gettandosi in acqua per salvare due bambini: una colletta per il rimpatrio della salma

La comunità marocchina di Castel Volturno ha deciso di rendere omaggio a Rahhal Amarri, il 42enne deceduto lo scorso 7 giugno dopo essersi gettato in mare (al lido Gabbiano, nel comune del Casertano) per salvare due bambini – nonostante non sapesse nuotare bene -, con una colletta per il rimpatrio della sua salma.

Proprio ieri la comunità locale ha dato l’ultimo saluto a Rahhal, proprio sulla spiaggia. Presenti il presidente del Consiglio regionale della Campania Gennaro Oliviero, il sindaco Luigi Petrella, l’imam di Castel Volturno e quello di San Marcellino Nasser Hidouri, i due fratelli, gli amici e conoscenti del 42enne, conosciuto come Said.

Intanto, i genitori dei bambini salvati, fuggiti dopo il salvataggio, non si sono ancora fatti vivi e qualche protesta si fa sentire nel Paese. Il comune di Castel Volturno ha intanto inoltrato nei giorni scorsi al ministero dell’Interno la richiesta di riconoscere al 42enne la medaglia d’oro al valore civile; un iter che anche la Presidenza della Repubblica ha avviato subito dopo la tragedia.

Fonte: Cronache della Campania.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Esteri, Attualità, Sport, Cultura, Curiosità e Università seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: CLICCA QUI. Oppure seguici sui nostri profili Twitter e Instagram per contenuti extra.