Home Attualità Massacra di botte e segrega la moglie che perde il bambino

Massacra di botte e segrega la moglie che perde il bambino

Covid-19

Italia
519,220
Totale casi Attivi
Updated on 14 April 2021 12:04

Massacra di botte la moglie e la segrega in casa. La donna si reca in ospedale con le ossa rotte e il feto senza battito. In stato di fermo il marito

Una donna è stata massacrata di botte dal marito dopo anni di violenze e vessazioni.

L’episodio  è accaduto nei giorni scorsi, quando una donna è stata accompagnata dal marito al Pronto Soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli.

Presentava ecchimosi e ossa rotte, ma la tragedia più grande è stata appurare che il feto che portava in grembo era morto.

Il dubbio era sorto immediatamente al personale sanitario.

La donna, incinta di 6 mesi, era stata segregata in casa dal marito dal mese di marzo, in concomitanza con l’inizio del lockdown.

L’episodio di violenza è  avvenuto nel pomeriggio del 13 luglio.

Quanto accaduto era solo il risultato di 4 anni di maltrattamenti a cui la giovane moglie era stata sottoposta.

L’uomo di 39 anni si era dimostrato sempre abbastanza aggressivo, ma nel periodo del lockdown gli episodi di violenza si erano intensificati e non avevano risparmiato la donna nemmeno ora che era in dolce attesa.

Il marito è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile e, come riportato dai colleghi di Fanpage.it, è stato tratto in arresto in esecuzione del provvedimento.

 

 

 

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE