La Paranza dei Bambini: il libro di Saviano diventa uno spettacolo teatrale

La Paranza dei Bambini
Fonte foto: Evento Facebook "La Paranza dei Bambini"

La Paranza dei Bambini, dal best-seller di Roberto Saviano nasce uno spettacolo teatrale in scena al Teatro del popolo Trianon-Viviani

La Paranza dei Bambini è il nuovo spettacolo del Teatro del popolo Trianon-Viviani basato sull’omonimo romanzo di Roberto Saviano nel 2016 e pubblicato dalla Feltrinelli.

Lo spettacolo andrà in scena dal giorno giovedì 5 aprile a lunedì 9 aprile dalle ore 21:00.

Sia il romanzo che il suo adattamento teatrale raccontano le vicende di Nicolas Fiorillo detto “Marajà”, “Tucano”, “Dragonbò” e altri ragazzini che vivono seguendo l’esempio dei boss della Camorra.

I protagonisti vivono di espedienti criminali in quartieri difficili come Ponticelli o Forcella e rifiutano di andare a scuola poichè “la vita è soltanto una corsa al denaro facile” e basterebbe ricorrere alla violenza per averlo.

Un cast teatrale ricchissimo: Vincenzo Antonucci, Luigi Bignone, Antimo Casertano, Riccardo Ciccarelli, Mariano Coletti, Giampiero de Concilio, Simone Fiorillo, Carlo Geltrude e Enrico Maria Pacini.

Mario Geraldi, il regista, paragona la sua sceneggiatura al romanzo Il Signore delle Mosche” dello scrittore inglese William Golding. I protagonisti all’interno dell’opera creano su un isola tropicale una propria comunità dove predomina la violenza, proprio come quella descritta da Saviano nel suo best-seller.

«L’infanzia è una malattia [..] da cui si guarisce crescendo – ha dichiarato Geraldi. Sono partito dalla frase di William Golding, è stata la mia guida nella stesura della drammaturgia tratta dal libro di Saviano. Con Carlo Caracciolo, che ha collaborato alla regia, ci siamo posti una meta importante, creare un nuovo immaginario, abbattendo i luoghi comuni che ormai sono radicanti quando si racconta la camorra.

La necessità era quella di andare oltre Gomorra, che pure è stato il punto di partenza di tutto questo: è stata la spinta propulsiva che ha condotto fino alla fondazione del Nuovo Teatro Sanità, un segno tangibile e visibile che la cultura può cambiare le cose. Abbiamo trovato ispirazione in alcune graphic novel, in particolare in quelle dell’autore Frank Miller. Le anime nere del suo Sin City ci hanno decisamente guidato.

Ma non solo, Miller ha ridisegnato anche l’immaginario del Marvel dei supereroi, insieme ad Alan Moore, trasformando in atmosfere cupe ed adulte lo sfavillante mondo dei supereroi tipico delle origini. Ne La paranza dei bambini però non ci sono eroi, vite condivisibili a cui aspirare, qui ci sono solo i villains, i cattivi dei fumetti, perché non c’è alcuna assoluzione per i bambini di questa paranza» 

La Paranza dei Bambini

«Il Nuovo Teatro Sanità e Mario Gelardi non sono solo resistenza e non sono semplicemente teatro – ha affermato lo scrittore Roberto Saviano. Loro sono il nucleo intorno al quale alla Sanità, a Napoli, si costruisce un presente reale, che si può toccare e ascoltare. Un futuro che si può immaginare. Loro sono voci che sovrastano urla, sono mani tese. Con loro, con Mario Gelardi, lavoro per portare in scena La paranza dei bambini. Solo loro possono trasformare in corpi, volti e voci le mie parole».

Il biglietto ha un costo di 20 euro e per i ragazzi al di sotto dei 25 anni il prezzo è ridotto a 10 euro.