“Il Jazz italiano per Amatrice”: Napoli c’è



Amatrice

Anche Napoli partecipa alla ricostruzione dei paesi terremotati, con “Il jazz italiano per Amatrice”. L’appuntamento è per domenica dalle ore 10 alle ore 16 nel cortile del Maschio Angioino

Anche Napoli partecipa alla grande kermesse nazionale “Il jazz italiano per Amatrice“, ospitando nel cortile del Maschio Angioino, nell’ambito delle iniziative dell’ “Estate a Napoli” del Comune di Napoli, una giornata dedicata alla musica di qualità ed alla solidarietà.
L’iniziativa nasce dall’idea di trasformare una manifestazione nazionale già prevista, intitolata “Il Jazz Italiano per L’Aquila“, estendendola ad altre località italiane e dedicandola ai paesi colpiti dal terremoto. E’ nata così Il Jazz Italiano per Amatrice, cui hanno aderito ben 20 città italiane, tra le quali Napoli non poteva mancare.
Accogliendo la proposta degli organizzatori (MIDJ Musicisti Italiani di Jazz- Paolo Fresu- I-Jazz e Casa del Jazz) Alberto Bruno, Simona De Rosa e Ornella Falco, con le associazioni Live Tones e WAVES, l’Assessorato alla Cultura e al Turismo ha deciso di destinare gli spazi attrezzati del Maschio Angioino, alla lunga maratona musicale, cui parteciperanno circa 40 jazzisti campani.
Tutti i concerti sono gratuiti, ma è stato attivato un crowdfunding dagli enti organizzatori in sede centrale “Un Teatro per Amatrice” (il link per poter contribuire è questo).

PROGRAMMA – Cortile Maschio Angioino:

10.00 Sincretico quartet Giusi Mitrano voce e flute,Bruno Salicone pianoforte,Francesco Galatro contrabbasso Stefano de Rosa batteria.
10.45 Jazz&Rozz Alessandro Tedesco/Pino Melfi quinte Alessandro Tedesco trombone,Pino Melfi tromba,Giovanni Francesca chitarra,Frank La Capra basso elettrico, Giampiero Franco batteria
11.30 Martino-D’Errico-de Tilla-Fazzari quartet. Giulio Martino sax tenore,Francesco D’Errico pianoforte, Marco de Tilla contrabbasso,Marco Fazzari batteria.
12.15 Na.Sa Unity band guest Simona De Rosa Alessio Busanca pianoforte,Federico Milone sax,Francesco Galatro contrabbasso,Luca Mignano batteria Simona De Rosa voce.
13.00 Condorelli-Zamuner-Masciandaro Pietro Condorelli chitarra, Emilia Zaumer voce, Francesca Masciandaro flute.
13.45 Leonardo De Lorenzo quartet Ivano Leva pianoforte, Gregory Dudziensky sax tenore- soprano, Aldo Capasso contrabbasso,Leonardo De Lorenzo batteria.
14.30 Elisabetta Serio trio Elisabetta Serio pianoforte, Aldo Capasso contrabbasso, Leonardo De Lorenzo batteria.
15.15 Playground Project Marco Fiorenzano pianoforte, Marco Galiero Basso elettrico, Emiliano Barrella batteria.
Sala della Loggia
10.30 Antonio Fresa
12,00 Gino Giovannelli
12,45 Ergio Valente
15,00 Dario Bassolino.

Leggi anche