22 Luglio 2021

Epidemia India fungo nero: effetto collaterale del Covid

epidemia india fungo nero

Epidemia India fungo nero: nuovo allarme. Si teme il rischio di una nuova emergenza sanitaria. Effetto collaterale del Covid 19

Una nuova epidemia da fungo nero preoccupa l’India. Questa infezione colpisce occhi e naso, come riportato dalla testata Quotidiano.net, e a volte anche il cervello.

Il contagio da Mucormycosis, comunemente detto fungo nero, ha già colpito 45mila persone – di cui 4.300 le vittime – e il ministro della Sanità indiano ha parlato di “epidemia nella pandemia“.

La malattia si manifesta nelle persone che hanno contratto il Covid dopo 12-18 giorni dal momento del ricovero. I pazienti diabetici, malati di tumori e Hiv sono maggiormente a rischio.

La cura a base di steroidi, utilizzati per curare il Covid, peggiorerebbe la situazione. Questi abbassano le difese immunitarie, compromettendo la risposta dell’organismo.

Stando a quanto riportato, i dati sarebbero anche sottostimati. Un oculista chirurgo di Bangalore ha dichiarato, come riporta ancora Quotidiano.net:

In genere le morti per Mucormycosis si verificano a distanze di settimane o mesi dopo aver contratto il fungo. I nostri sistemi non sono attualmente in grado di registrare tutti i dati.

Nei bilanci governativi non sarebbero contabilizzati i pazienti deceduti nei piccoli ospedali e nelle zone rurali, oltre a non tenere conto dei numerosi casi di ricadute.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.