De Magistris contro sindaco leghista a Napoli:”Un disastro”

coronavirus

De Magistris contro la proposta di un sindaco leghista a Napoli <<Sarebbe un disastro, un incubo>>

Non vi è alcun dubbio su cosa il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, pensi della Lega e di tutti i suoi sostenitori.

Opinione resa ancora più manifesta dagli ultimi avvenimenti, che hanno visto Matteo Salvini, nella giornata di ieri, Giovedì 21 Novembre, a Sorrento, contemplare l’idea di un << sindaco della Lega>> a Napoli.

Durante il suo discorso il politico ha affermato che: “Il Nord deve sapere che ci sono posti come Sorrento. Ma quello che mi affascina della Lega è l’organizzazione del partito, le regole”.

In più, anche se nel corso della sua orazione confonde i roghi tossici con le cosiddette ecoballe, prosegue così: <<In Campania si muore di cancro per le ecoballe. Non vedo l’ora di mandare a casa De Luca. E non solo lui. Tutte e tre le D campane: De Luca, Di Maio e de Magistris>>

Egli parla di un futuro e giovane sindaco leghista e prosegue affermando che: <<Perché una città come Napoli deve avere un sindaco e una giunta all’altezza. Non merita certo una signorina che pensa che nazismo e sionismo siano la stessa cosa>>

A ciò risponde contrariamente De Magistris, le cui parole non lasciano alcuna ombra di dubbio circa la sua posizione a riguardo.

<<Un sindaco leghista a Napoli? Sarebbe un disastro, un incubo>> sostiene <<solo ipotizzare di avere un componente della Lega come sindaco di Napoli è un incubo. Sarebbe la fine di questa città sotto diversi punti di vista» ha dichiarato il sindaco nel corso di un suo intervento a Radio Crc.

Vi terremo informati su ulteriori aggiornamenti.

La notizia è stata riportata da IlMattino.it