Coronavirus: a Pozzuoli rave party nonostante le norme

coronavirus rave party

Coronavirus: nel week end a Pozzuoli un rave party in spiaggia con centinaia di ragazzi nonostante le nuove norme di sicurezza

A Pozzuoli, presso il litorale flegreo sull’arenile delle Monachelle al Arco Felice, si è svolto questo week end un rave party malgrado le nuove disposizioni che vietano qualsiasi tipo di assembramento a causa dell’emergenza Coronavirus. Il comune di Pozzuoli insieme alle forze di polizia ha avviato le indagini per identificare gli organizzatori di questa festa.

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, si mostra pronto a far scattare denunce per i responsabili e commenta la vicenda con parole dure: “Alle Monachelle durante questo weekend è successo qualcosa di non plausibile: qualcuno ha ben pensato, in piena emergenza sanitaria e con divieti di assembramento, di organizzare un rave party, in un’area del resto interdetta da due diverse mie ordinanze perché pericolosa, a causa di una gestione fallimentare da parte del comune di Napoli. Sui social foto e video di questi irresponsabili sono ben visibili“.

Aggiunge e ribadisce ancora una volta l’importanza di seguire le disposizioni e di restare a casa, uscendo solo in caso di necessità poiché è a rischio di contagio l’intera comunità.

Seguici su Facebook per conoscere le ultime notizie.