Concorso Regione Campania, bando a fine aprile



concorso regione

Concorso Regione Campania, previsto il bando in Gazzetta Ufficiale a fine aprile. Pubblicata la tabella dei vari profili professionali

Lo scorso novembre, è stato deliberato dalla Giunta Regionale l’affidamento delle procedure di selezione del corso-concorso Regione Campania al Formez PA che lo gestirà nell’ambito del progetto Ripam (cfr ns. articolo). La prima fase delle procedure concorsuali riguarderà la ricognizione da parte della Regione, degli enti che accoglieranno i quasi 10mila vincitori del corso-concorso. L’attività terminerà il 31 marzo 2019.

Il motivo di questo maxi bando di concorso è la necessità di rinnovare la pubblica amministrazione della regione campania attraverso l’inserimento di diversi profili professionali per colmare le carenze di impiegati.

I Profili

In questi giorni è stata anche pubblicata la tabella dei vari profili professionali che verranno assunti:

  • Istruttore contabile, cat. C1 – Ragioniere, Economo, attività di controllo, gestione delle entrate comunali, ecc;
  • Funzionario / Specialista contabile, cat. D1 – Specialista contabile, Esperto nella gestione delle entrate comunali, Esperto nella attività di controllo di gestione, Esperto nella ricerca e gestione dei processi di finanziamento, Esperto in gare e appalti e acquisti telematici, ecc;
  • Istruttore amministrativo, cat. C1 – Istruttore amministrativo / contabile, Segretario archivista, Istruttore informatore, Affari generali, Personale, Procedimenti amministrativi SUE e SUAP, ecc;
  • Funzionario / Specialista amministrativo, cat. D1 – Esperto in materie giuridico / amministrative – contabile, Avvocato, Esperto di digitalizzazione e semplificazione dei processi amministrativi, Esperto nei controlli della qualità dei servizi erogati, ecc
  • Istruttore tecnico, cat. C1 – Geometra, Perito agrario, Perito chimico, Perito elettrotecnico, Perito industriale, Istruttore tecnico SUE e SUAP, ecc;
  • Funzionario / Specialista tecnico, cat. D1 – Esperto in attività tecniche, Architetto, Ingegnere, Specialista Urbanista, Specialista ambientalista e difesa del suolo, Specialista della gestione del ciclo dei rifiuti, Energy manager, Specialista in gestione dei processi relativi al SUE e al SUAP, Esperto in gare e appalti dei LL.PP., ecc;
  • Istruttore culturale, cat. C1 – Aiuto bibliotecario, Tecnico audiovisivi, Restauratore, ecc;
  • Funzionario / Specialista attività culturali, cat. D1 – Bibliotecario, Animatore culturale, Gestione impianti sportivi, Musei e Pinacoteche ecc;
  • Istruttore di vigilanza, cat. C1 – Agente di Polizia Locale, ecc;
  • Funzionario / Specialista di vigilanza, cat. D1 – Specialista / Funzionario di vigilanza;
  • Istruttore socio – assistenziale, cat. C1 – Educatore d’infanzia, Docente scuola materna, Educatore area handicap, ecc;
  • Funzionario / Specialista socio – assistenziale, cat. D1 – Assistente sociale, ecc
  • Istruttore informatico, cat. C1 – Analista, Programmatore, istruttore informatico, Esperto nella gestione dei siti istituzionali, ecc;
  • Funzionario / Specialista informatico, cat. D1 – Specialista in ICT, ecc.
  • Funzionario / Specialista in comunicazione e informazione, cat. D1 – Specialista della comunicazione istituzionale e / o Specialista nei rapporti con i media – giornalista pubblico, ecc;
  • Istruttore comunicazione e / o informazione, cat. C1 – Esperto in comunicazione, Esperto di informazione, ecc.

Al momento i bandi di concorso non sono stati ancora pubblicati ma stando a quanto dichiarato in questi giorni dal Presidente De Luca i bandi dovrebbero essere pubblicati in Gazzetta Ufficiale nel corso del mese di Aprile.

Le Prove

La tendenza sarà quella di effettuare le prove preselettive già prima della pausa estiva poiché sono stati previsti due mesi per lo svolgimento da parte dei probabili 200.000 candidati per i vari profili messi a concorso.

È assai probabile che vengano svolte due prove preselettive comuni a tutti i profili: una prova dovrebbe riguardare i ruoli riservati ai possessori di diploma di scuola secondaria di secondo grado, un’altra dovrebbe riguardare i profili riservati ai laureati. La prova unica preselettiva è già stata somministrata in passato e consente lo snellimento della procedura di selezione, per un avvio veloce del concorso e il probabile inserimento, così come dichiarato da De Luca, dei primi tirocinanti a partire da settembre.

Solo il bando chiarirà i requisiti precisi per l’accesso a ogni categoria professionale e conterrà anche le indicazioni circa il possesso della laurea triennale o magistrale per ricoprire i diversi posti disponibili.

È molto probabile che le prova si svolgano all’interno dei padiglioni della Mostra d’Oltremare o, in alternativa, qualora il numero di candidati dovesse superare di molto quelli previsti, presso l’Ergife Palace di Roma.

Come previsto dall’accordo tra la Regione Campania e il Formez, per questo concorso dovrebbe essere prevista la pubblicazione della banca dati dei quiz della prova preselettiva che, ricordiamo, sarà composta da quiz di logica verbale e logica numerica. È molto probabile che venga pubblicata anche la griglia con le risposte corrette che, tuttavia, verrà diffusa probabilmente nei giorni precedenti a quelli di svolgimento delle prove preselettive.

Leggi anche