Calcio Napoli, si pensa già alla nuova stagione

calcio
Napoli, si guarda alla nuova stagione, FOTO ANSA/CESARE ABBATE

Domenica prossima, alle ore 18, si gioca Sampdoria-Napoli, ultima gara di questa stagione. Ma la società azzurra e tutto il calcio Napoli stanno già pensando alla prossima, quella sulla quale si punta tutto. Già decisa la data del ritiro e rinnovati i contratti dei migliori giocatori. E Albiol dichiara: “L’anno prossimo potrebbe essere quello giusto per lo scudetto”

Concentrati sulla prossima stagione

Il Napoli è già concentrato sulla prossima stagione.

Domenica prossima la squadra azzurra farà visita alla Sampdoria in quella che è l’ultima gara del campionato. Una flebile speranza di agganciare ancora il secondo posto esiste ancora, con gli azzurri che dovranno battere i blucerchiati e sperare in un pareggio o in una vittoria del Genoa all’Olimpico. Ma si tratta di una possibilità remota, per questo al calcio Napoli si guarda già avanti.

calcio
Il Napoli torna a Dimaro

Già fissato il ritiro azzurro, come sempre a Dimaro, in Trentino.

In caso di preliminari si andrà dal 5 al 25 luglio. In caso di terzo posto e preliminari di Champions League si partirà invece l’8 per ritornare a Napoli il successivo 27 luglio.

L’annuncio dei preliminari è stato dato dal capo delle operazioni del club azzurro Alessandro Forrmisano. E per il Napoli sarà il settimo anno consecutivo di ritiro nella località della Val di Sole, con la cui città c’è ormai un bellissimo feeling.

La società di Aurelio De Laurentiis si augura che il ritiro sia solo il punto di partenza di una grande stagione. Già rinnovati i contratti di molti elementi della prima squadra, ora il calcio Napoli pensa solo a rinforzarsi. Alcuni nomi di prestigio circolano già fra gli addetti a lavori, ed intanto Albiol, inizialmente dato per partente, pare destinato a restare.

L’entusiasmo di Albiol

Calcio
Insigne e Mertens
ANSA/CESARE ABBATE

“Abbiamo le potenzialità per vincere lo scudetto il prossimo anno”, ha detto lo spagnolo. “Ma sappiamo che ci saranno avversari forti e che in 38 partite non devi lasciare punti indietro”.

“Se rimaniamo tutti qua e stiamo uniti anche con il mister possiamo fare grandi cose”, conclude Albiol. “Ma vincere lo scudetto non è facile, non si può dire vinciamo sicuro, bisogna fare almeno 90 punti e fare 38 partite buone”.

Intanto Insigne lancia un messaggio ad un campione che domenica chiuderà la sua carriera: Francesco Totti.

“Totti è stato ed è un campione, spero di fare la sua stessa carriera”, ha detto Lorenzo.