Baby gang, nuovo attacco nella circumvesuviana



baby gang

Una nuova vicenda sembra interessare il servizio di trasporto della circumvesuviana. Stavolta però, a renderla protagonista sono le baby gang

Circumvesuviana– Baby gang ancora in azione. Ieri sera, 22 gennaio 2017, 10 ragazzi  hanno forzato la porta della cabina di guida per recuperare un estintore e gettare poi la polvere di questo sull’intero corridoio della vettura, corridoio peraltro, occupato da alcuni passeggeri. Il treno preso di mira è il n.84, che parte dalle 21.37 da Sorrento diretto a Napoli, e che ogni domenica diventa luogo di divertimento dei teppisti. Giunti alla fermata di San Giovanni a Teduccio, i vandali scendono, mentre i viaggiatori rimasti sul convoglio ferroviario hanno raggiunto il vagone con la motrice, dove si trovavano il capotreno ed il macchinista.

L’arrivo delle forze dell’ordine non ha portato alcun risultato, visto che la baby gang ha fatto perdere in pochi minuti le proprie tracce. C’è da aggiungere che, più volte, sia l’azienda, i sindacati ed il personale hanno chiesto maggiori controlli, soprattutto per il tratto Sorrento-Napoli delle ore 21.37 di domenica.

Dunque, a questo punto la domanda è una sola: I viaggiatori di questa tratta, devono ormai adattarsi ad una situazione sociale alquanto preoccupante, oppure si decide di intervenire definitivamente per dare maggior sicurezza ai pendolari che quotidianamente utilizzano i mezzi di trasporto per spostarsi ? 

Speriamo che si possa trovare quanto prima una soluzione, cercando in aggiunta, di non sottovalutare un fenomeno sociale che sta diventando sempre più serio e pericoloso.

Leggi anche