Pornografia minorile, arrestato 27enne

Pornografia minorile

Trovata pornografia minorile nel PC di un 27enne sorrentino. Si fingeva donna per chiedere video hot sul web

Grazie ai militari dell’Arma di Sorrento, il 27enne è stato finalmente arrestato questa mattina nella propria dimora. Sul suo PC sono stati rinvenuti centinaia di video di pornografia minorile.

Le indagini a discapito dell’uomo, però, hanno origini lontane. Esse sono iniziate già a partire dall’Ottobre del 2014, in seguito a una denuncia di un minorenne sorrentino che dichiarava di essere stato invitato dall’uomo (il quale si nascondeva dietro un account web con falsa identità femminile) a compiere atti sessuali via internet. Fino ad ora il 27enne era sempre riuscito ad aggirare le forze dell’ordine poiché sul suo computer possedeva un programma di condivisione dei file, che gli permetteva di cedere il materiale hard ad altri utenti del web e quindi, a non risalire a lui.

L’uomo adescava le sue vittime creando una serie di contatti falsi femminili sul web ed esortava i ragazzini a fare video hot per lui. Tramite web cam, il giovane dava indicazioni alle vittime sugli atti sessuali da compiere e offriva in cambio immagini di adolescenti in atteggiamenti pornografici.

Il 27enne è stato arrestato e condotto nel carcere di Poggioreale.