23 Settembre 2022

Alluvione nelle Marche, trovato il corpo del piccolo Mattia

Il corpo del piccolo Mattia, scomparso a seguito dell'alluvione nelle Marche, è stato ritrovato. La segnalazione è partita dal proprietario del terreno dov'è stato ritrovato

alluvione marche

Tra il 15 e il 16 settembre 2022 il maltempo ha colpito l’Italia. Ondate di maltempo hanno interessato più o meno l’intero territorio, ma nelle Marche c’è stata una vera e propria alluvione, che ha coinvolto soprattutto le province di Ancona e di Pesaro e Urbino. L’alluvione ha causato gravi danni ai cittadini della regione dell’Italia centrale: sono stati stimati circa 50 feriti e più di 10 morti. Inoltre, come spiegato sul Resto del Carlino, più di 150 persone sono rimaste senza casa.

Tra le persone scomparse, c’era anche il piccolo Mattia Luconi, che era stato travolto da un’onda d’acqua. Nonostante la madre avesse provato a salvarlo, l’onda era stata troppo forte e aveva investito il bambino. Giorni dopo la sua scomparsa, è arrivata la segnalazione da un agricoltore che ha trovato il cadavere del bambino nel suo terreno, nel comune in provincia di Ancona di Trecastelli.

Come spiega il Corriere della Sera, l’agricoltore ha trovato il corpo del bambino senza vita e completamente avvolto dal fango, a circa 200 metri dalle sponde del fiume Nevola. Il test del dna rivelerà se si tratta veramente del piccolo Mattia. I vestiti trovati addosso al piccolo, però, lasciano pensare che si tratti proprio di lui.

Speravo non lo trovassero più” ha dichiarato Tiziano Luconi, suo padre. Si attendono, adesso, i risultati del dna di Mattia, il piccolo scomparso durante l’alluvione nelle Marche e, forse, ritrovato oggi.

Fonte foto:

Leggi anche: Meteo, forte ondata di maltempo in arrivo in Campania.