23 Settembre 2022

Aggressione a un maresciallo, gli arresti 11 anni dopo

11 anni dopo un'aggressione a un maresciallo, avvenuta durante un'asta, i presunti colpevoli sono stati arrestati: ecco i dettagli

aggressione maresciallo

Poco meno di undici anni fa, nel novembre del 2011, un maresciallo dell’Areonautica Militare subì una pesante aggressione. Gli aggressori lo picchiarono in maniera estremamente violenta per convincerlo a rinunciare all’acquisto di un’abitazione, per la quale aveva già pagato una caparra alla fine dell’asta. A causa della violenza subita, il maresciallo rinunciò alla casa, lasciando anche la caparra.

La vittima dell’aggressione, residente in un paese nella provincia di Caserta, fu portato in ospedale e il personale sanitario considerò le sue lesioni guaribili in ben 30 giorni. A distanza di 11 anni, la procura di Napoli Nord ha disposto tre notifiche cautelari per tre persone. I carabinieri della compagnia di Giuliano ha, quindi, notificato le misure cautelari ad alcuni dei presunti colpevoli.

Per uno dei tre, G.N., è scattato l’arresto ai domiciliari. Gli altri due, G.N. e G.D.P., hanno ricevuto la notifica del divieto di dimora. I reati contestati, come spiega ANSA Campania, sono, a vario titolo, quelli d’estorsione e di turbata libertà degli incanti.

L’aggressione è avvenuta in questo modo: due persone vestite da corrieri si sono recate dal maresciallo. A quel punto, poi, l’hanno picchiato. La vittima aveva già ricevuto delle intimidazioni da parte di un uomo che diceva di essere il vero proprietario della casa. Si attendono ulteriori aggiornamenti.

Fonte foto: AGI – Agenzia Italia.

Leggi anche: Alluvione nelle Marche, trovato il corpo del piccolo Mattia.