2 Giugno, De Magistris: “Ridare il potere al popolo”

2 Giugno
2 Giugno

Intervenendo alle manifestazioni per la festività del 2 giugno, il sindaco di Napoli ha lanciato un importante messaggio. “La Costituzione, non a caso, parla di Repubblica democratica fondata sul lavoro”. E ancora: “Dobbiamo restituire potere al popolo e far sì che il lavoro sia un diritto per tutti”

In occasione della festività del 2 giugno, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha lanciato un messaggio a tutta la città.

2 Giugno
Foto ANSA/CESARE ABBATE/

Dobbiamo dare potere al popolo e far sì che il lavoro sia per tutti un diritto. Un lavoro con dignità“, ha detto il sindaco.

Non è un caso che il primo articolo della Costituzione parli di Repubblica democratica fondata sul lavoro“, ha proseguito De Magistris.

La nostra carta costituzionale parla “di sovranità che appartiene al popolo“. “Se si ha lavoro anche il crimine fa un grande passo indietro“.

Quella del 2 giugno “è una giornata importante per il Paese, per Napoli“, ha poi aggiunto l‘ex-PM.

La Repubblica va difesa e va fatta vivere soprattutto attraverso l’attuazione della Costituzione che è ben lungi dall’essere totalmente applicata“.

Questo è l’impegno che anche noi amministratori locali cerchiamo di mettere in campo“, ha poi concluso De Magistris. “La Repubblica è il popolo perchè ‘res publica’ è la cosa di tutti, una comunità che deve vivere nella democrazia, nei valori della giustizia, dell’uguaglianza, della solidarietà, della libertà“.