19 Novembre 2022

Violenza shock a Napoli: picchiano sessantenne per un albero di Natale

Un particolare episodio di violenza si è verificato a Napoli nella serata di ieri: dei ragazzini hanno picchiato un sessantenne per rubare un albero di Natale

violenza napoli

A Natale sono tutti più buoni. O forse no: non lo sono stati sicuramente i ragazzi che ieri sera, intorno alle 20, sono entrati in un negozio di fiori per prendere un albero di Natale. Fin qui niente di strano, solo che i ragazzi non avevano intenzione di acquistarlo, ma di prenderlo con la forza. E, per questo, si è verificato l’ennesimo episodio di violenza ingiustificata a Napoli: i ragazzi hanno picchiato il fioraio sessantaquattrenne per aver provato a fermarli.

L’episodio è avvenuto al Vomero, ieri sera, ed esattamente a via Morghen. I ragazzi si sono presentati in un gruppo di sette persone, e solo uno di loro era maggiorenne. Come riporta l’Agenzia ANSA, nel tentativo di portare via l’albero di Natale, i ragazzi hanno picchiato prima il proprietario del negozio, poi hanno aggredito anche la moglie e un amico di famiglia.

Una volante dei Carabinieri del Nucleo radiomobile di Napoli è intervenuta in quel momento, perché passava per via Morghen. I militari sono riusciti a bloccare i sette aggressori, alcuni all’uscita del negozio e altri, che erano riusciti a scappare, nelle vicinanze. I ragazzi sono stati denunciati. Si tratta, in particolare, di un ventiduenne, di un sedicenne, due quindicenni e due quattordicenni. I minorenni, dopo la denuncia, sono stati affidati ai genitori. Delle tre vittime dell’aggressione, solo l’amico di famiglia sessantenne è stato portato in ospedale per aver ricevuto un pugno in faccia. Fortunatamente, l’episodio di violenza a Napoli non ha avuto conseguenze particolarmente gravi.

Fonte foto: GQ Italia (www.gqitalia.it).