27 Marzo 2021

Truffa dipendente Bper Banca, avrebbe incassato milioni

sei mila euro banconote false truffa dipendente bper banca

Truffa dipendente Bper Banca, succede proprio in Campania. L’uomo prometteva investimenti convenienti, ma non depositava il denaro ottenuto

Avrebbe promesso investimenti super convenienti, ma senza avere le competenze per farlo nè depositando i soldi nella cassa. Le parole “Truffa dipendente Bper Banca” sono ricercatissime su Google, e a ragione. L’inganno potrebbe valere milioni. Ma andiamo con calma.

Un uomo, un 60enne di Mercogliano (AV), dipendente della filiale Bper Banca di Solofra, sempre in provincia di Avellino, avrebbe proposto dei titoli apparentemente convenienti e remunerativi ai suoi amici e persino ai suoi parenti, che chiaramente avrebbero accettato senza troppe domande.

Come riporta Occhionotizie.it, però, i soldi non sarebbero mai passati per la cassa dell’Istituto di Credito, sebbene alla scadenza dei titoli (di sei mesi o un anno), l’uomo avrebbe comunque pagato degli interessi a chi aveva fatto gli investimenti. Negli ultimi giorni, una serie di presunte vittime della truffa hanno denunciato.

Le dichiarazioni della Banca

Ma la situazione è molto complessa, e non è ancora stata accertata la colpevolezza dell’uomo.“Solo alcune delle persone interessate dalla vicenda risultano essere correntiste. Altre sono completamente sconosciute alla banca, quindi non hanno mai intrattenuto rapporti con Bper. Sono in corso accertamenti” ha dichiarato la banca Bper attraverso l’avvocato Luigi Petrillo.

Ciò che è certo, però, è che la Bper Banca è completamente estranea al fatto. “L’unica vittima che ha mostrato alla banca un documento relativo all’investimento, aggiunge il legale, ha riferito di aver dato questi soldi al dipendente in contanti. Si stanno facendo tutte le verifiche con l’ufficio dell’ispettorato. La direzione ci tiene a chiarire che questa operatività è stata condotta all’esterno della banca. L’unico tratto che collega la vicenda alla banca è che il signore faceva il cassiere presso la filiale. Sull’entità complessiva c’è un grande punto interrogativo. Abbiamo chiesto alle vittime che ci venisse fornita una evidenza delle cifre consegnate. Stiamo valutando di presentare un esposto di carattere penale: c’è l’ipotesi di reato legata alla falsificazione della documentazione bancaria” ha concluso l’Avvocato.

Leggi anche: Covid in Campania, quattro vittime nello stesso ospedale. Una era under 60.

Per ulteriori notizie su cronaca, attualità, cultura, sport e approfondimenti sull’emergenza Coronavirus in Campania e in tutta Italia potete continuare a seguirci sul sito o sulle pagine social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.