14 Luglio 2022

Terra dei Fuochi, Borrelli: “Situazione gravissima, possibili roghi imminenti”

Terra dei Fuochi, preoccupante la situazione del campo Rom tra Arzano e Secondigliano. Sono previsti possibili roghi, a dichiararlo è il Consigliere Borrelli

Zona rossa Campania campo rom scampia

Terra dei Fuochi, preoccupante la situazione del campo Rom tra Arzano e Secondigliano. Sono previsti possibili roghi, a dichiararlo è il Consigliere Borrelli

TERRA DEI FUOCHI – Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ha effettuato un sopralluogo con l’attivista del Sole che Ride Enzo Vasquez per documentare lo stato di abbandono in cui versa il campo Rom tra Arzano e Secondigliano. Una grande quantità di rifiuti destinata ad esplodere che preoccupa tutto il territorio campano.

La situazione è gravissima. Bisogna intervenire al più presto bonificando l’area prima che i rifiuti vengano dati alle fiamme, come già successo altre volte, perché a quel punto il danno ambientale sarebbe enorme. Come diciamo da tempo: questi campi vanno sgomberati e smantellati una volta per tutte. Non esistono altre soluzioni possibili. Inoltre è necessario un giro di vite importante contro gli sversamenti abusivi, bisogna monitorare costantemente le aree maggiormente a rischio e prevedere pene molto più severe per chi inquina e sversa rifiuti in maniera illecita e pericolosa. ”– queste le parole di Borrelli e Vasquez in merito allo scenario Terra dei Fuochi.

La vicenda del campo nomadi di Via Cupa Perillo a Scampia è una problematica storica che – al momento – non vede luce in fondo al tunnel.

Campo Rom tra Aversa e Secondigliano

Stando a quanto denunciato dal Consigliere e dall’attivista, dunque, il quartiere della periferia nord di Napoli è un luogo di forte degrado abbandonato a se stesso e gli sversamenti di rifiuti avvengono costantemente e indisturbatamente. Ecco, a seguire, la nota di Borrelli e Vasquez dopo la visita:

In un solo mese la discarica e i cumuli presenti qui sono raddoppiati di volume, addirittura oramai sono presenti delle carcasse di auto. Numerosissimi sono stati i nostri interventi, le nostre richieste di bonifica e le nostre denunce ma ogni volta si riparte da capo. Ormai qui esiste una realtà insostenibile a cui va messa la parola fine. Tra l’altro i roghi frequentemente avvengono nei pressi di una scuola. Abusivismo, degrado, danni ambientali, illegalità e anche violenza. È quello che si concentra in queste aree e in questi campi. Allora non si può indugiare oltre, bisogna smantellarli e realizzare un sistema di videosorveglianza per controllare gli scarichi illeciti. In quei luoghi non ci sono condizioni di vita minimamente accettabili per nessuno e portano degrado e pericoli anche alle zone confinanti. È inaccettabile che si faccia finta di nulla”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: “OMICIDIO ANDREA COVELLI, BLITZ ANTICAMORRA A PIANURA

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITÀ, POLITICA, UNIVERSITÀ, SPORT, CALCIO FEMMINILE CAMPANO, CULTURA, EVENTI, MANIFESTAZIONI E TANTO ALTRO: CLICCA QUI