Sveglia Presidente!



De laurentiis
Mentre il presidente contnua con i proclami, tifosi chiedono risposte concrete sui progetti tecnici della società

I proclami non bastano più, le belle parole su Napoli e la napoletanità. Sveglia presidente, è arrivato il momento di rispondere con i fatti e far capire al popolo napoletano i veri obiettivi di questa squadra

Come avevamo preannunciato qualche giorno fa, l’indomani della bruciante, ennesima, sconfitta dell’Argentina in una finale importante, Higuain ha mostrato, come del resto aveva fatto lo scorso anno, la volontà di approdare ad una società più ambiziosa.

Il fartello Nicolas, procuratore del giocatore, ha forzato la mano, affermando che Gonzalo non firmerà il rinnovo. Questo significa che se non viene ceduto in questa sessione di mercato, nella prossima, il valore del suo cartellino scenderà vertiginosamente, a prescindere dal rendimento. Nessuno sarà disposto a pagare 94 milioni per un giocatore che l’anno successivo sarebbe libero gratis.

L’entourage dell’argentino sostiene che il presidente De Laurentiis avesse promesso un’importante campagna di rafforzamento, la quale si ritiene sia stata disattesa.

E’ probabile che dietro questa dichiarazione ci sia un’offerta del PSG per portare a Parigi il giocatore. L’intento iniziale era quello di abbassare la famosa clausola, ma pare che adesso gli sceicchi si siano convinti a versare al presidente quanto chiede.

Al di là dei proclami, mentre la Juventus conclude operazioni assai costose e prestigiose, il Napoli si è, per ora, fermato ai titoli dei giornali.

L’unica operazione conclusa è Tonelli. Inoltre sono diversi i titolari che fanno pressione per abbandonare la nave, Koulibaly, Albiòl, e persino Marek Hamsik, il quale continua a sostenere che non lascerà Napoli, ma intanto i sondaggi per il calciatore si fanno sempre più lusinghieri, ultimo in ordine d’arrivo quello di Carlo Ancelotti dal Bayern Monaco, e potrebbe cambiare idea.

Compito del Napoli è scogliere i dubbi, capire cosa vuole fare, si era sbandierato l’acquisto di Herrera, ma intanto il messicano non firma, poi Witsel, ma il belga è spaventato dalle troppe clausole contrattuali, Zielinski, ma il polacco preferisce il Liverpool, Lapadula, dato per certo e poi finito al Milan, Candreva, che invece pare destinato all’Inter.

Insomma, è ora di darsi una svegliata, presto comincerà il ritiro e la squadra azzurra sembra essere nel caos più totale.

Leggi anche