1 Giugno 2022

Sparatoria a Qualiano: “Ho agito per paura”

sparatoria a qualiano

Il 37enne Marco Bevilacqua ha ammesso di aver causato la sparatoria a Qualiano, dove sono rimaste ferite quattro persone. Il colpevole ha però dichiarato di aver agito per paura, non per vendetta

Il 37enne Marco Bevilacqua ha ammesso le sue colpe: è stato lui ad aver causato la sparatoria a Qualiano (Napoli), all’esterno di un bar, ferendo quattro persone, tutti giovani. Ha però dichiarato di aver puntato l’arma verso il basso e di aver agito per paura e non per vendicarsi. Sono queste le parole emerse dall’interrogatorio sostenuto davanti al Gip di Napoli Nord Vera Iaselli. Il colpevole era stato fermato nella notte tra sabato 28 e domenica 29 dai carabinieri.

Bevilacqua si era procurato la pistola rubandola da una guardia giurata, minacciata con un coltello. Il giudice ha confermato il fermo con emissione di ordinanza in carcere. Il 37enne è difeso dall’avvocato Nunzio Mallardo ed è rinchiuso nel carcere di Poggioreale con accuse gravi: tentato omicidio plurimo, rapina aggravata, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco.

Fonte: Il Mattino.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Esteri, Attualità, Sport, Cultura, Curiosità e Università seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: CLICCA QUI. Oppure seguici sui nostri profili Twitter e Instagram per contenuti extra.