Sistema Posillipo, parcheggiatori abusivi guadagnano dai trecento ai cinquecento euro a notte

sistema

È il sistema ideato dai fautori del racket del posto auto a Posillipo. Il team di parcheggiatori abusivi guadagna mediamente dai 1.500 ai 2.000 euro a piazza

Si tratta di piazze, ma non di droga. È il sistema estorsivo che da anni, ormai, ‘autorizza’ una manciata esigua di persone a spillare soldi a centinaia di automobilisti. Questi, a causa dell’affluenza massiva in certe zone nevralgiche di Napoli, soprattutto nel weekend e in certe fasce orarie della notte, sono spesso privati del ‘privilegio’ di parcheggiare sulle strisce blu e di pagare regolarmente il parchimetro. È qui che entra in gioco la losca, e ormai tristemente famosa, figura del parcheggiatore abusivo. Ma quello dei protagonisti del racket del posto auto è un gioco di squadra, un sistema: ogni piazza è ‘gestita’ da tre o quattro abusivi, ogni abusivo copre un tratto di strada di circa cinquanta metri quadrati. A fine nottata, ogni piazza incassa in media dai 1.500 ai 2.000 euro. Ogni parcheggiatore abusivo guadagna, quindi, dai trecento ai cinquecento euro a notte.

Non si tratta di droga, ma il bilancio è alto e le aree metropolitane interessate, vaste. Un vero e proprio business, che ha indotto gli inquirenti a contestare l’accusa di estorsione, rivolta lo scorso venerdì a sette parcheggiatori abusivi del sistema Posillipo.