Saviano, scoperta choc: genitori tenevano il figlio incatenato



saviano

E’ una scoperta che ha dell’incredibile quella fatta stamane dai Carabinieri a Saviano: i genitori tenevano il figlio psicotico legato in casa tra il letto e l’armadio

Choc a Saviano, nel nolano.  Un’intera famiglia, padre, madre e sorella, tenevano segregato in casa con la forza il loro figlio maggiore, un uomo di 36 anni.

La vittima soffriva da tempo di problemi psicotici. I genitori, per evitare che uscisse, hanno deciso di legarlo al letto, mettendo in atto un vero e proprio sequestro di persona.
I Carabinieri della Compagnia di Nola hanno fatto stamattina l’orribile scoperta.

Le forze dell’ordine, entrate in casa, hanno trovato l’uomo letteralmente incatenato tra l’armadio e il letto.

L’uomo, 36 anni, aveva due lucchetti ai polsi ed una catena di ferro intorno ad una caviglia, che non gli permettevano di muoversi in alcun modo.
La scoperta, avvenuta stamattina, ha sconvolto l’intera città di Saviano.

I due genitori, insieme alla figlia 35enne, sono stati arrestati. L’accusa è di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona. La vittima, invece, è stata immediatamente trasportata al pronto soccorso per i necessari accertamenti sul suo stato di salute.

Leggi anche