Roberto Saviano nuovamente a centro di polemiche

Roberto Saviano
FOTO: corrieredelmezzogiorno

Roberto Saviano viene attaccato nuovamente da De Magistris. “E’ incapace di raccontare Napoli”, queste le parole del sindaco

Ancora una volta Roberto Saviano è al centro di polemiche e stavolta ad esserne causa è il filmLa paranza dei bambini“, ispirato ad un suo libro e da poco vincitore dell’Orso d’argento a Berlino.

A scagliarsi duramente contro lo scrittore è il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il quale accusa Saviano di essere lontano dalla città e di non essere in prima linea a combattere per riscattarla.

Le dichiarazioni del sindaco

«Sono molto contento del trionfo a Berlino del suo film, ma sono molto meno entusiasta dell’incapacità di Saviano di raccontare la città di Napoli nel suo corpo, nella sua anima, nel suo cuore e nel suo pensiero.

Evidentemente Saviano continua a non saper analizzare e conoscere Napoli, una città che ha bisogno di narrazioni corrette e che io difenderò sempre, così come difenderò le opere d’arte.

Spiace che uno come lui non si sia reso conto di cosa sta accadendo in questi anni a Napoli dove le stese ci sono ancora, ma dove è di gran lunga prevalente la rinascita culturale, di cui sono protagonisti anche tantissimi bambini.

Noi non nascondiamo le stese, la camorra e la criminalità.

Noi le vediamo tutti i giorni e, a differenza di Saviano che le racconta solo in testi e film, andiamo a incontrare i feriti, i commercianti e le persone danneggiate e lavoriamo per cacciare la camorra dalla politica.

La sua narrazione che Napoli è solo camorra è assolutamente inaccettabile perché qui ci sono insegnanti, poliziotti, carabinieri, magistrati, l’amministrazione e i cittadini che lottano, che si sporcano le mani, che jettano ‘o sang’ per una Napoli diversa e tra questi Saviano non c’è.

Tutti sappiamo anche l’effetto emulativo che simili film possono avere dal punto di vista pedagogico».