29 Settembre 2018

Preti pedofili – Vittima: mi taglio le vene in Piazza San Pietro

Pedofilia - preti pedofili

Preti pedofili: una vittima napoletana minaccia di tagliarsi le vene in Piazza San Pietro per avere giustizia

Preti pedofili, vittima di abusi minaccia di togliersi la vita in Piazza San Pietro. Lui è Arturo Bonelli che ha denunciato un prelato della curia napoletana che nel 1989 quando aveva solo 13 anni, avrebbe abusato di lui.

Da tempo Bonelli chiede giustizia senza ottenere risosta dalle autorità vaticane, dall’esasperazione la folle provocazione. “Non sono pazzo e non voglio provocare ulteriore dolore alla mia famiglia ma, pur di ottenere giustizia, sono pronto a tagliarmi le vene in Piazza San Pietro perché i bambini non vanno toccati da nessuno e tanto meno dai preti”,, ha dichiarato Bonelli ai colleghi dell’ANSA.

Le parole sono state pronunciate durante il sit-in di Bonelli in via Duomo oggi: l’ennesimo organizzato per ottenere giustizia da parte delle autorità vaticane rimaste sino ad oggi sorde agli appelli della vittima.

Bonelli non si arrende e si appella direttamente a Papa Francesco: “non mi arrenderò fino a che Papa Francesco non manderà via il cardinale Crescenzio Sepe perché non ha dato seguito alle mie denunce presentate dal 2010 al 2014, mi ha fatto perdere il lavoro e ha tentato di insabbiare la vicenda; don Silverio Mura ha continuato, in un’altra parrocchia del Nord Italia, ad esercitare l’ufficio pastorale a contatto con altri bambini”.

Fonte Ansa.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.