1 Ottobre 2022

Porzio sul caro bollette: “Non possiamo permetterci altra crisi”

I prezzi delle bollette sono ormai alle stelle, per privati ed imprenditori; la faccenda pesa il doppio. In un intervista da NapoliToday, il noto pizzaiolo Errico Porzio si è espresso sulla questione caro bollette. Di seguito ecco riportato il contenuto dell’intervista a cura del giornalista Giuseppe Cesareo, pubblicata oggi 1 ottobre 2022 sul sito prima menzionato.

“Speriamo che il Governo possa mettere un freno a questi aumenti perché dopo due anni di pandemia non possiamo vivere un’altra crisi. Questa potrebbe essere una crisi mortale per molte attività. Purtroppo a risentirne non saranno tanto i grossi gruppi del food, ma le piccole attività. Ovviamente, chi fa numeri importanti riesce in qualche modo a sopperire, anche se resta una grande perdita economica. Il problema grande, come dicevo, resta delle piccole attività che non possono reggere il peso di bollette di 4-5mila euro al mese. Se non si interviene nel 2023, come diceva Totò, ci sarà una grossa moria delle vacche. Dopo due anni di pandemia c’è stata una netta ripresa perché ovviamente la gente aveva voglia di uscire e tornare ad una vita normale.

Ad esempio, questa estate è stata una stagione da record per molte attività. Ovvio è che, in un momento in cui bisogna lottare con la ricerca della manodopera – un altro grande problema -, la tassazione e il caro bollette, tanti imprenditori prima di fare un ulterirore investimento ci pensano cento volte. Posso fare il mio esempio. Nei locali dove offriamo le pizze in teglia c’è un forno elettrico che presenta dei consumi – già prima – importanti. In questo momento è fermo lo sviluppo di quel format perché le spese per offrire quel prodotto sono difficili da sostenere con gli incassi”, Porzio prosegue poi parlando del progetto di Flavio Briatore di pizza “chic”.

“Non ci sono novità. In questo periodo ci siamo sentiti di meno perché lui ha le sue cose ed io le mie. So per certo che continua con grande insistenza la sua ricerca a Napoli di un locale chic per fare questo famoso Crazy Pizza, ma come già ho detto non è un format al quale prenderò parte. Parliamo di una pizza che non rispecchia la mia napoletanità”.

Fonte foto: Pizza Tales

Seguici sulla nostra pagina Facebook (clicca qui)

Potrebbe anche interessarti (clicca qui)