Pizzeria da Michele, in arrivo un nuovo open day e una nuova sede



Pizzeria da Michele
Fonte foto: Sale e Cucina (repertorio)

E’ previsto un nuovo open day per gli aspiranti pizzaioli e l’inaugurazione di una nuova sede della Pizzeria da Michele in Italia settentrionale

Il personale della Pizzeria da Michele ha annunciato diverse novità previste per i prossimi mesi.

La prima riguarda un nuovo Open Day, previsto per mercoledì 15 ottobre.

Infatti si tratta di un momento di incontro tra gli attuali ristoratori del locale e gli aspiranti pizzaioli.

A spiegare in cosa consiste il corso è Alessandro Condurro, attuale direttore del locale: “Il programma è integrato con lezioni su libretto sanitario, HACCP, sicurezza sul lavoro, inglese, studio del ‘Metodo Michele’, ma anche delle altre metodologia e delle farine alternative. Si prevede inoltre una visita guidata ai Mulini Caputo per capire le diverse fasi che portano alla farina utilizzata per l’impasto delle pizze”.

Michele ambasciatore della cucina napoletana: prevista una nuova apertura in Nord Italia

Inoltre, continua l’espansione del marchio Michele in the world in un nuova città.

Come riportato dal quotidiano il Mattino, è prevista l’inaugurazione di una nuova pizzeria da Michele in una città dell’Italia settentrionale.

Si tratta di Bologna, capoluogo dell’Emilia Romagna.

Il locale sarà inaugurato domani (martedì ndr) alle ore 12:00 a Piazza San Martino.

Alesandro Condurro ha anche commentato questa nuova espansione del marchio:”Siamo molto soddisfatti per questa apertura a Bologna […] Un numero destinato ad aumentare: entro il 31 dicembre 2019 arriveremo a quindici sedi. Bologna è una città molto viva, un centro ricco di storia, giovane e sede di Università“.

Anche il socio bolognese Antonello Corciulo mostra entusiasmo in un’intervista a il Mattino per “l’avventura bolognese di Michele”. C’è grandissimo entusiasmo nel portare avanti un progetto così rilevante, ma si avverte anche il peso della responsabilità. Essere “da Michele” vuol dire trasformarsi in ambasciatori della tradizione partenopea e […] del prodotto che forse più rappresenta la napoletanità […]. Dopo Firenze proviamo questa nuova esperienza con ancora più emozione, adrenalina e carica, come fosse la nostra prima apertura, consapevoli che Bologna, per sua natura, saprà accoglierci e apprezzarci”.

Leggi anche