23 Luglio 2022

Pasticcera contro il pizzo: denuncia affiliato alla camorra

La donna ha dimostrato grande coraggio

pasticcera pizzo

Una pasticcera del napoletano si è ribellata al pizzo: la giovane ha denunciato un uomo che le aveva chiesto “soldi per gli amici di Qualiano”

Riportiamo per i lettori di Napoli.ZON una bella storia da Qualiano. Una pasticcera del comune in provincia di Napoli ha denunciato un uomo che le aveva chiesto il pizzo. Un gesto davvero coraggioso che ha portato all’arresto del 56enne di Giugliano, affiliato di un clan della Camorra.

1000 euro per gli amici di Qualiano“: questa la richiesta, all’apparenza gentile ma che ovviamente celava una minaccia, alla pasticcera di 31 anni. Che non ha ceduto alla richiesta di pizzo: come riporta ANSA, infatti, la giovane donna ha chiamato i Carabinieri subito dopo la visita dell’uomo e ha spiegato tutto quello che era successo.

All’indomani, i militari si sono recati presso il luogo dell’appuntamento – dove la pasticcera avrebbe dovuto consegnare i soldi del cosiddetto “pizzo” – e hanno arrestato l’uomo, vicino al clan Di Rosa. Ora il 56enne si trova nel carcere di Secondigliano. L’accusa è quella di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e dalle finalità mafiose.

Fonte foto: Corriere CE.

Leggi anche: 22enne si schianta a 300 chilometri orari e muore, un amico filma tutto.

Per ulteriori notizie su cronaca, attualità, cultura, sport e approfondimenti sull’emergenza Coronavirus in Campania e in tutta Italia potete continuare a seguirci sul sito o sulle pagine social!