Napoli, ennesimo episodio di violenza: aggredito il personale del 118

napoli

A Napoli si è consumato un ennesimo episodio di violenza, questa volta a farne le spese è stato il personale del 118

A Napoli si è consumato un ennesimo episodio di violenza, questa volta a farne le spese è stato il personale del 118. Secondo quanto riportato dal Mattino, un’ambulanza aveva preso in consegna una richiesta di intervento

Infatti appena gli uomini del 118 sono giunti in corso San Giovanni hanno trovato un ragazzo disteso a terra e privo di sensi, ovviamente vittima di un incidente stradale. Però tutti i curiosi giunti sul posto per vedere cosa fosse accaduto, circa 100 persone, non ha tolto occasione di inveire contro gli uomini del 118.

Un primo momento si sono concentrati solo nell’urlare minacce imputando al personale del 118 di aver raggiunto il luogo dell’accaduto in ritardo. Dopo le parole si è passati subito ai fatti. Infatti il personale sanitario è statto vittima di pugni da parte della folla ma a farne le spese è stato in particolar modo l’autista.

Dopo una fase iniziale molto concitante l’ambulanza ha potuto soccorrere il ferito per poi trasportarlo in ospedale. Il ragazzo ha 19 anni ed è ricoverato in prognosi riservata con un gravissimo trauma cranico e facciale. Sul corpo ci sarebbero alcune diverse policontusioni non compatibile con un’incidente stradale ma con una colluttazione abbastanza violenta

Subito sono scattate le indagini per comprendere cosa realmente sia accaduto al giovane ragazzo ma anche per rintracciare i responsabili dell’attacco al personale del 118. L’autista, poi, ha riportato un trauma cranico e uno toracico.