Napoli, Giuntoli prepara il colpo top player

calciomercato

Il Napoli prepara i colpi in vista della prossima stagione. Tra gli obiettivi per l’attacco diversi top player. Il preferito già avrebbe detto sì

NAPOLI, 7 MAGGIO – Con tre gare ancora da giocare, il Napoli è già certo del secondo posto e la qualificazione, matematica, alla prossima Champions League.

Ed è proprio verso l’obiettivo di far meglio nelle coppe europee, e soprattutto per ridurre il gap in campionato con la Juventus, che si rivolgerà la prossima campagna acquisti del club di De Laurentiis.

La squadra mercato azzurra è già attivissima e lavora sotto traccia sondando diversi profili. Oggi, in questo articolo, ci soffermeremo sul reparto avanzato dove sono da decidere le posizioni di alcuni calciatori.

Insigne, reduce da un finale di stagione probabilmente non all’altezza delle sue aspettative, napolinè tantomeno quelle dei tifosi, con il nuovo agente Raiola cercherà di strappare un rinnovo importante al proprietario della Filmauro. Il talento di Fratta vuole rimanere a Napoli, perchè è un tifoso del Napoli e perchè è il club della sua vita. Ma alle giuste condizioni: è pur sempre un professionista e, se ci sono offerte più vantaggiose, il calciomercato può creare titubanze. Si è ipotizzato uno scambio con Icardi nelle settimane scorse ma il tutto, almeno per ora, è stato solamente chiacchiericcio da bar.

napoliIl folletto belga Mertens ha il contratto in scadenza: riguardo il suo ruolo da ‘comprimario’ quest’anno c’è poco da dire. Ancelotti gli ha preferito, spesso e volentieri, un attaccante di peso come Milik; tuttavia il ribattezzato Ciro è riuscito comunque ad avere buoni numeri anche nella stagione attuale e, cosa non da poco, non è stato mai sotto il mirino ‘critico’ dei tifosi. Per lui si è parlato di destinazioni estere, soprattutto Stati Uniti e Cina, mete che non sono  – ancora – gradite al 14 azzurro che ha fatto sapere, da qualche giorno, di voler continuare la sua esperienza all’ombra del Vesuvio.

Milik è un grande attaccante dalle doti indiscusse. E’ tornato dopo essere caduto per ben napolidue volte, e sembrerebbe essere tornato un giocatore affidabilissimo. Le incongruenze nascono, però, vedendo qualche prestazione sottotono, forse più dell’immaginario, del polacco, a cui il Mister ha dato la sua completa fiducia. Le doti non sono in discussione abbiamo detto, ma forse la sua posizione da titolarissimo potrebbe esserlo nei mesi che verranno. L’erede di Levandovski è abile nel gioco aereo, è forte con i piedi e gioca anche molto con la squadra. E’ un attaccante da 20 gol a stagione, quello che cerca Ancelotti, che ha sempre amato una prima punta importante lì davanti.

napoliCallejon è da anni ormai a Napoli e di lui si ricordano ripiegamenti e assist a profusione; di gol anche ce ne sono stati ma, lo sappiamo, non è un bomber, non è una macchina da gol. Tuttavia è stato importantissimo prima per Sarri e poi per Ancelotti. Mai una parola fuori posto, mai una lamentela per una sostituzione (poche a dire il vero). Ha sempre fatto il suo dovere, incarnando le caratteristiche del vero professionista. L’ultimo episodio, extracalcistico – la restituzione della maglia dopo averla lanciata ai tifosi – potrebbe però aver incrinato il rapporto con una parte di tifoseria e, questo atto di mancato riconoscimento, potrebbe avere delle ripercussioni in sede di mercato.

Younes, Ounas e Verdi. Altri tre giovani attaccanti che sono stati chiamati in causa poche volte, per diversi motivi. Tuttavia è presto ancora per giudicarli. E’ possibile prevedere, però, per loro destinazioni diverse a partire dalla prossima stagione.

Parliamo ora dei possibili nuovi innesti. Sono nomi altisonanti, attaccanti che giocano nel nostro campionato e giocatori che verrebbero dall’estero.

Icardi è il 9 dell’Inter. Almeno lo è stato fino a gennaio; poi il putiferio. I nerazzurri, soliti a napolicomplicarsi la vita con le proprie mani, hanno difatti messo il loro ex capitano sul mercato, deprezzandolo. Lo sanno le squadre straniere e lo sanno, per certo, le squadre italiane: Juve e Napoli su tutte. Fino a pochi giorni fa, da quello che la nostra redazione sa, era il Napoli la squadra più probabile come nuova opzione per la punta argentina. La Juve era defilata. Si era ipotizzata una super coppia con Milik e di uno scambio alla pari (più probabile con anche un conguaglio a favore dei milanesi) con Lorenzo Insigne, in modo da sistemare entrambe le situazioni, oggettivamente divenute complicate. Il caso del 24 partenopeo sembrerebbe sulla via della risoluzione mentre su Icardi cambia una notizia al giorno. Ad ora, il Napoli sembrerebbe essere leggermente indietro nelle gerarchie.

napoliZapata è la rivelazione di quest’anno. Un attaccante che a Napoli, nella sua esperienza, aveva lasciato poco il segno, complice anche la sua giovanissima età. Con Gasperini però la sua verve realizzativa è cresciuta in modo esponenziale ed è stato decisivo in quasi tutte le partite di campionato. Ancelotti apprezzerebbe il ritorno del colombiano e anche a Duvan, dal canto suo, visti anche i buoni ricordi e i buoni rapporti ancora in essere, non dispiacerebbe indossare, nuovamente, la casacca azzurra. Non c’è ancora una vera e propria trattativa, che comunque sarà ancora di più complicata nel caso in cui l’Atalanta centrasse la qualificazione in Champions. Di certo non si priverebbe facilmente del suo attaccante di punta. Tuttavia il Napoli vigila sulla situazione ed è pronto a sferrare il colpo.

Capitolo estero. L’anno scorso si è tanto parlato di un ritorno di Cavani e dei modi tramite i quali ci si poteva permettere il suo ingaggio. De Laurentiis non gradisce però molto le vecchie fiamme, soprattutto quando hanno già raggiunto una certa età e, sopratutto, un certo stipendio (questa è la differenza con Zapata, ancora molto giovane e dal salario ancora nei canoni azzurri).

L’obiettivo di Giuntoli si è spostato a Madrid, in casa Atletico, dove da tempo è stato messo napoli sul mercato un certo Diego Costa. L’attaccante brasiliano, naturalizzato spagnolo, non ha certo bisogno del biglietto da visita. E’ un bomber, è un top player. Potrebbe essere il nome che scalderebbe la piazza partenopea. Costa non rientra più nei piani di Simeone – che starebbe puntando anche Icardi, come il Napoli – e lo lascerebbe partire ad un prezzo ‘conveniente’. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello sport, Ancelotti gradirebbe molto l’acquisto di Costa e lo stesso Costa avrebbe già dato l’assenso ad un suo trasferimento a Napoli. La trattativa non è ancora in piedi e se fosse già esiste sarebbe comunque segretissima. Tuttavia si parla di un’ipotesi di prestito con diritto di riscatto, in modo da riuscire ad ammortizzare al meglio tutti i costi dell’operazione. Intanto Giuntoli ha avviato i primi contatti.