Noemi, l’ultimo bollettino: “E’ ancora grave”

noemi

Noemi lotta: la piccola colpita da un proiettile rischia la morte al Santobono di Napoli. Rimane stabile ma è ancora in grave condizioni

NAPOLI, 7 MAGGIO – E’ stata colpita da un proiettile a Piazza Nazionale: ora la piccola Noemi lotta tra la vita e la morte con tutte le sue forze.

Agli appelli di preghiera e giustizia, alle manifestazioni e ai presidi, però camminano di pari passo i giorni in cui la bimba resta in ospedale.

Secondo quanto riferito dall’ultimo bollettino medico – l’Ansa ne da notizia appena passate le 13 – Noemi sarebbe ancora grave.

Si legge testualmente “Noemi è stabile, ma persistono le condizioni di criticità“.

I medici del Santobono di Napoli sorvegliano e curano con ogni mezzo la piccola lottatrice, simbolo ormai di una città stanca e dalla voglia di rivalsa.

Purtroppo le condizioni di salute di Noemi non hanno ancora avuto miglioramenti, tuttavia non ci sono stati peggioramenti. E’ il polmone sinistro ad essere sotto osservazione.

Si sta prestando la massima attenzione alle condizioni del polmone sinistro – ovvero quello compromesso dal proiettile – per verificarne la vascolarizzazione. Le sue condizioni cliniche continuano ad essere gravi e la prognosi rimane riservata“.