Napoli, eseguita l’autopsia sul cadavere di Cimadomo

Cimadomo
Fonte: Gazzettino online

Nella giornata di mercoledì è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Ettore Cimadomo

Nel pomeriggio di mercoledi è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Ettore Cimadomo, il 75enne deceduto all’Ospedale del Mare, lo scorso primo marzo, dopo essere entrato il giorno prima con un codice giallo. I familiari dell’uomo, dopo aver esposto denuncia alla Polizia, hanno richiesto anche un’ulteriore esame tossicologico sulla salma.

Il tutto era cominciato il 28 febbraio quando, con una chiamata al 118, Cimadomo è stato trasportato in ospedale. Subito dopo una prima diagnosi, il paziente è stato messo in codice giallo per una bronchite e, a seguito di una prima dimessione del medico alle ore 18, su richiesta da parte dei familiari, Ettore ha passato l’intera notte in ospedale.

Il giorno dopo i medici hanno dimesso di nuovo il 75enne, intimando i parenti, che erano contrari, di portarlo a casa. Però purtroppo il paziente è deceduto, dopo poche ore, nello stesso pronto soccorso dell’ospedale. L’intera vicenda si è svolta in meno di 24 ore.