21 Febbraio 2024

Napoli Barcellona pagelle: azzurri ancora vivi

Napoli Barcellona pagelle della sfida di Champions di questa sera allo Stadio Maradona.

Credit immagine SSC Napoli

inter napoli, Osimhen Psg

Napoli Barcellona pagelle – Comincia contro uno degli avversari più ostici, l’avventura di Francesco Calzona sulla panchina azzurra dopo il rocambilesco esonero delle ultime ore di Walter Mazzarri.

I primi 11 scelti dall’ex vice Sarri confermano le aspettative con l’unica “sorpresa” di Olivera dal primo minuto al posto di Mario Rui: in attacco si rivede dal primo minuto Victor Osimhen.

PRIMO TEMPO – Il Barca parte immediatamente col piede sull’acceleratore mettendo gran pressione alla difesa azzurra che soffre le incursioni degli avversari ma che è brava a chiudersi in difesa e con le uscite di Meret. Col passare del tempo però il Napoli prende coraggio e metri e nonostante non si renda estremamente pericoloso nell’area avversaria, riesce ad esprimere finalmente un gioco ordinato e una precisione millimetrica in fase difensiva non scontata visto l’avversario. Il primo tempo finisce 0 a 0.

SECONDO TEMPO – Il secondo tempo comincia con lo stesso copione del primo con il Barca che fa la partita e gli azzurri che provano a far male con le ripartenze. Ma alla fine il possesso degli uomini di Xavi ha la meglio e al minuto 61 il Barcellona trova il vantaggio con la rete di Lewandowski. Al 68esimo Calzona cambia: fuori Kvara e Cajuste, dentro Lindstrom e Traorè. Al 75esimo colpo di reazione del Napoli: Osimhen si libera in area e trova la rete del pareggio. Segna ed esce Osimhen con Simeone che prende il posto dell’attaccante nigeriano e Raspadori al posto di Politano che lamenta un dolore muscolare. La rete del pareggio da fiducia al Napoli che si riversa nella metà campo avversaria e si rende pericoloso con Simeone prima e Traorè dopo. Il Barca prova a reagire ma gli azzurri chiudono bene gli spazi: al Maradona termina 1 a 1.

Napoli Barcellona pagelle:

Meret – 6

Di Lorenzo – 6

Rrahmani – 6.5

Juan Jesus – 6

Olivera – 5.5

Anguissa – 7

Lobotka – 6.5

Cajuste – 5.5

Politano – 6

Osimhen – 7

Kvaratskhelia – 5.5

All. Calzona (7): esordio sulla panchina azzurra nel momento più difficile con l’avversario peggiore. Il merito di aver trasferito personalità e geometrie alla squadra, buoni indizi per il futuro. Buon lavoro mister.

Subentrati: Lindstrom Traorè Simeone Raspadori

(Credit immagine: SSC Napoli)

Potrebbe interessarti anche il seguente articolo: Conferenza stampa Xavi: “Occhio a Kvaratskhelia”.