3 Marzo 2021

“Muhammed Alì” arrestato per contraffazione di documenti

Muhammed Alì

Muhammed Alì arrestato dai carabinieri, si tratta di un uomo di origini ghanesi finito in manette per contraffazione di documenti ufficiali e falsità materiale

I carabinieri della stazione di Varcaturo hanno arrestato Muhammed Alì. Si tratta di un 45enne originario del Ghana accusato di contraffazione di documenti ufficiali. A darne notizia è il quotidiano il Mattino.

In seguito a diverse indagini, i carabinieri della Procura di Napoli Nord hanno arrestato il quarantacinquenne residente a Giugliano in Campania con diverse accuse.

La prima accusa è quella di possesso di documenti falsi, a cui si aggiunge la falsa attestazione, la falsità materiale e la contraffazione di documenti. Il tutto è avvenuto tra il 2012 e il 2017 ed è stato scoperto dopo una serie di indagini delle forze dell’ordine nel napoletano.

La pena imposta dalla Procura di Napoli a Muhammed Alì è la reclusione agli arresti domiciliari. La pena da scontare ha la durata di 4 anni e 6 mesi.

Seguici sulle nostre pagine social Facebook, Instagram, Twitter e sul nostro canale Telegram. Notizie di cronaca, attualità, sport, SSC Napoli, cultura, eventi ma anche previsioni del meteo, aggiornamenti sul bollettino sanitario, ricette light della tradizione e curiosità napoletane.

Ti potrebbe interessare: Annamaria muore dopo il vaccino Covid: insegnava inglese, aveva 62 anni

Leggi anche: Il nuovo Dpcm è stato firmato da Draghi, ecco cosa non è consentito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.