HomeCronacaCasalnuovoDiplomi comprati, sistema illegale scoperto dai carabinieri

Diplomi comprati, sistema illegale scoperto dai carabinieri

Covid-19

Italia
472,196
Totale casi Attivi
Updated on 22 April 2021 18:18

Diplomi comprati, i carabinieri di Vibo Valentia hanno scoperto un sistema illegale per vendere i documenti, il tutto tra Campania e Calabria

I carabinieri di Vibo Valentia hanno scoperto un sistema illegale per consegnare diplomi falsi e comprati tra Campania e Calabria. A denunciare tale episodio è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

In seguito, i carabinieri hanno rivolto la loro attenzione nel napoletano con l’arresto di Maurizio Piscitelli a Casalnuovo di Napoli.

Lo stesso Piscitelli ha descritto il sistema illegale di compravendita di diplomi: gli interessati versavano una cifra di 2mila euro pur di comprare tali documenti mentre il pagamento avveniva nascondendo i soldi in cellulari o bottiglie di rhum.

Infine, il consigliere regionale Borrelli ha denunciato l’accaduto chiedendo maggiori controlli contro la corruzione in tali settori: “Una storia a dir poco scandalosa che dimostra una volta in quanta corruzione e malaffare ci siano nel nostro territorio, è chiaro che serve ad ogni costo un intervento massiccio di epurazione e depurazione dei corrotti.”

La richiesta di Borrelli è di continuare le indagini “affinché tutta la verità venga a galla” assieme alle responsabilità degli autori di questo giro illegale.

In conclusione, Borrelli ricorda il caso del “diplomificio a Melito di Napoli”, scoperto nel lontano 2017, da tutta Italia si recavano pur di comprare un diploma falso.

Per rimanere aggiornato sulle ultime notizie seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON.

Ti potrebbe interessare: “Muhammed Alì” arrestato per contraffazione di documenti.

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE