29 Dicembre 2022

Meteo Capodanno 2022: temperature record con l’anticiclone africano

Meteo Capodanno 2022: un fine anno anomalo con temperature al di sopra della media stagionale, ecco che clima ci aspetta nel weekend

PREVISIONI METEO

Meteo Capodanno 2022 – Una fine dell’anno così non si era mai vista! Questo 2022 conferma il suo titolo di “anno più caldo mai registrato in Italia”.

Meteo Capodanno 2022 – Sembra che la primavera si sia impossessata dell’inverno, a causa dell’anticiclone africano – mediterraneo che ha portato bel tempo in tutta la Penisola, con temperature al di sopra della media stagionale.

Questo inverno si sta dimostrando più mite rispetto agli anni passati. E, almeno fino all’Epifania, il clima dovrebbe restare abbastanza stabile.

Tra oggi e domani, giovedì 29 e venerdì 30 dicembre 2022, la coda di una perturbazione atlantica, che sta attraversando l’Europa centro-settentrionale, porterà qualche pioggia anche in Italia, in particolare al Nord e sul versante tirrenico, nonché deboli nevicate sulle Alpi in genere oltre 900-1300m.

Si tratterà, però, di una breve parentesi: il peggioramento sarà molto rapido e localizzato, dopodiché tornerà il caldo portato dall’anticiclone africano, protagonista anche nell’inizio dell’anno nuovo.

Meteo Capodanno 2022Tra il 31 e il 1 Gennaio, le condizioni metereologiche saranno stabili in tutto lo Stivale, con sole e caldo persino in alta quota, dove si registrerà lo zero termico sui 3.300 metri. Un valore incredibile che ha sbalordito e preoccupato i climatologici, dal momento che solitamente viene raggiunto solo nei periodi estivi. Un bel problema per il turismo invernale.

Le uniche eccezioni potrebbero registrarsi a Nordovest con qualche modesta pioggia e possibili nebbie; per il resto, al Centrosud, le temperature potranno superare punte di 18-22° C (oltre 6-8° in più rispetto alla norma stagionale).

L’anticiclone africano sta attraversando tutta l’Europa centro-meridionale segnando un record per il 2022: tra gennaio e novembre la temperatura complessiva è stata superiore alla media trentennale 1991-2020 di ben 1.06°C (secondo i dati ISAC-CNR), numeri appunto mai registrato prima d’ora.

Gli effetti del riscaldamento globale si fanno sempre più evidenti.

Fonte . 3B Meteo

Potrebbe interessarti leggere anche : Capodanno a Napoli: il Peppy Night e i suoi ospiti