Maran:”A Napoli per giocarci la partita. Devono preoccuparsi”



maran

Sarà un Cagliari tosto quello che affronterà il Napoli stasera. L’allenatore Maran vorrebbe ripetere la prestazione dello scorso anno:”Ci vuole coraggio”

Si avvicina la sfida che vedrà contrapporsi Napoli e Cagliari, due strade diverse per le due squadre, stasera accomunate dallo stesso obiettivo: vincere.

Il Napoli per rimanere nella zona alta della classifica e non perdere la scia della Juve, attuale capolista. Il Cagliari vuole vincere per ribadire la sua posizione e per cambiare quella statistica che lo vede sempre perdente in casa partenopea.

L’allenatore rossoblu, in conferenza, ci ha tenuto a ribadire come la sua squadra non scenderà in campo per subire la pressione azzurra e, anzi, verrà a Napoli per giocarsi la partita.

Anzi credo che saranno loro a potersi preoccupare di alcuni aspetti che abbiamo preparato. Dobbiamo esaltare le qualità che abbiamo limitando le loro risorse. L’anno scorso siamo andati vicini a fare risultato, partite come questa sono opportunità per noi.Dovremo avere lo stesso coraggio di andarci a giocare la partita“.

Maran dovrà fare i conti però con la stanchezza dei suoi, meno abituati al doppio incontro ravvicinato, quindi si prevede turn over anche per i sardi:”Abbiamo lavorato su alcuni aspetti da sviluppare nella misura in cui avremo la personalità di farlo. Turn over? Quando ci sono partite ì così ravvicinate, devo fare le mie valutazioni e scegliere all’ultimo. Alcuni giocatori, come Cigarini, che ha partecipato all’allenamento ed è convocato, sono più affaticati; altri non hanno recuperato al meglio“.

Il tecnico di Trento ha poi concluso spiegando che ciò che conta nel calcio moderno è l’interpretazione e l’abnegazione di tutti gli uomini piuttosto che i moduli utilizzati in campo:”Per quanto riguarda il modulo, i numeri contano relativamente. Sarà importante farci trovare pronti a cambiare pelle in base ai momenti della partita“.

Leggi anche