1 Agosto 2022

Lungomare di Napoli, rifiuti sugli scogli e piante come portacicche

Lungomare di Napoli, scogli invasi dalla spazzatura e cicche nelle piante: “Servono maggiori controlli e interventi di pulizia"

LUNGOMARE DI NAPOLI

Inciviltà e incuria sul lungomare di Napoli: rifiuti sugli scogli, in mare e sui muretti e piante usate come portacicche. A denunciare il degrado in cui versa la zona, specialmente l’area nei pressi di Castel dell’Ovo, è stato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Vasi utilizzati come portacicche, scogli sommersi dai rifiuti, immondizia anche in mare. Borrelli, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni, ha deciso di pubblicare un post di denuncia su Facebook.

“Uno dei luoghi più suggestivi e belli al mondo non può essere abbandonato all’incuria e l’inciviltà che continua a dilagare- ha dichiarato Borrelli insieme ai consiglieri municipali di Europa Verde Caselli e Pascucci-. Innanzitutto, come denunciamo da anni, occorrono maggiori interventi di pulizia, con più programmazione, e l’installazione di altri cestini per i rifiuti. D’altra parte occorre salvaguardare il lungomare da chi si comporta incivilmente sporcando ovunque. Quindi servono maggiori controlli ed interventi punitivi contro gli zozzoni altrimenti la situazione continuerà a peggiorare: più ci sarà degrado e più gli incivili penseranno che sia un invito a sporcare di più”.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI IL SEGUENTE ARTICOLO: 14enne all’Edenlandia con un coltello: denunciato

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Esteri, Attualità, Sport, Cultura, Curiosità e Università seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: CLICCA QUI. Oppure seguici sui nostri profili Twitter e Instagram per contenuti extra.