Emergenza sismica, nuovo piano per Napoli: individuate 129 aree sicure



emergenza sismica

Si procede alla revisione del piano per l’emergenza sismica di Napoli del 2012. I tecnici comunali individuano 129 aree sicure

Emergenza Sismica – Nel prossimo Consiglio comunale di Napoli del 13 febbraio si discuterà del nuovo piano comunale di emergenza per il rischio sismico. 

Il piano, proposto dalla Giunta comunale del sindaco Luigi de Magistris, segue le Linee guida regionali e integra il Piano di emergenza comunale approvato nel 2012.  Esso individua le modalità di gestione delle emergenze che interesserebbero la città in occasione di un evento vulcanico.

Il piano è organizzato per funzioni, in virtù della complessità del territorio comunale. In totale ne sono state individuate 12. Inoltre, il piano prevede la coordinazione delle risorse interne del Comune con tutti gli altri Enti coinvolti nella gestione dell’emergenza.

Si prevede l’introduzione di un Centro operativo comunale al quale si affiancano Centri municipali facenti capo alle 10 Municipalità. Nell’ambito del territorio comunale sono state  individuate, dai tecnici delle Municipalità, 129 aree sicure nelle quali, in caso di emergenza, la popolazione potrà trovare riparo.

L’assessore Alessandra Clemente, il comandante della Polizia municipale di Napoli Ciro Esposito e la geologa del servizio di Protezione civile Monica Amato hanno presentato la delibera presso la Commissione Ambiente.

Leggi anche



Articolo precedenteMeraviglie – La penisola dei tesori: Alberto Angela torna a Napoli
Prossimo articoloMilik, rinnovo nell’aria. L’attaccante precisa
Avatar
Sarei Acciaio, se fossi un materiale, intendo. Se potessi scegliere quale, sarei acciaio inox, brillante luminoso e resistente - anche alla corrosione - che, seppur non avanguardista come il corten, è sempre adatto, in ogni occasione. Invece sono una semplice lega ferro-carbonio, ma mi piaccio così: - ho la giusta percentuale di carbonio, quella che riesce a mediare fragilità e duttilità e quindi mi snervo, mi incrudisco e spero di non spezzarmi mai; - sono resiliente - sono instabile a volte, specie se mi arriva un forte colpo dall'alto, ma di solito, dopo un attimo di assestamento, torno in me e resisto; - ho mille sfaccettature e forme, posso essere una barra, un profilato o una lamiera; - sono attratta dai miei simili, che siano giunti o giunzioni e quei pochi che mi ispirano di più li tengo ben saldi a me; - so stare sola, ma splendo di più accanto al vetro o a dei pannelli di castagno; - amo il caldo e pure il freddo non mi spaventa, mi adatto a tutte le situazioni; - sono tenace e anche leggera. Se fossi un materiale sarei Acciaio e ora sapete anche il perché.