Coronavirus, uomo nudo nella galleria Umberto

galleria uomo nudo

È stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine per spostare un uomo nudo in protesta nella Galleria Umberto I di Napoli

Stamattina un uomo di origini cinesi si è seduto nudo sul pavimento della famosa Galleria Umberto I di Napoli, in preda alla disperazione. In segno di protesta, indossava solo gli slip, ed è rimasto a lungo accovacciato a terra.

Poco prima dell’emergenza Coronavirus, l’uomo era stato licenziato dal ristorante in cui lavorava e preso dallo sconforto ha protestato in questo modo. Non è una novità infatti che il blocco italiano ha portato a numerosi problemi sociali ed economici per i lavoratori.

L’uomo non ha voluto saperne di andare via dal pavimento della Galleria, fino all’intervento degli agenti della Polizia Municipale che hanno cercato di convincerlo a rialzarsi. Secondo Il Mattino, questa plateale protesta dell’italo-cinese è terminata all’arrivo del 118 e dell’ambulanza, reso necessario dall’evidente stato psicofisico alterato dell’individuo.

Eventi come questo testimoniano come la quarantena e l’emergenza sanitaria generale abbiano condizionato le azioni di alcuni cittadini. Il Coronavirus sta infatti avendo risvolti negativi sull’intero settore economico e del lavoro, rendendo difficili le situazioni di molti.
La protesta di stamane dell’uomo seminudo a Napoli è un esempio di tutto ciò.

Seguici su Facebook per altri aggiornamenti, clicca qui